MotoE: Un cortocircuito la causa dell’incendio a Jerez

L'incendio che a Jerez ha distrutto tutto il materiale per le MotoE sarebbe partito da un cortocircuito. Ancora da identificare il luogo dove è avvenuto.

15 marzo 2019 - 19:31

Manca ancora la conferma ufficiale da parte della polizia del posto, ma sembrano accertate le cause dell’incendio a Jerez. Si tratterebbe di un cortocircuito che avrebbe innescato il rogo, riducendo in cenere tutte le MotoE ed i materiali collegati.

Il vasto incendio della notte del 14 marzo sul tracciato andaluso ha infatti distrutto tutte. Moto e materiali erano raccolti tutti insieme in una struttura a conclusione della prima giornata di prove. In seguito a questo evento, i test per i 18 piloti della Coppa del Mondo MotoE sono stati interrotti ed è stata avviata un’indagine.

La fonte del cortocircuito ancora non è chiara, ma il fuoco, una volta innescato, è stato alimentato dalle batterie presenti nei caricatori delle MotoE. Chiarito anche che nessuna delle moto era collegata agli alimentatori nel momento in cui l’incendio è divampato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Argentina: Michelin punta su gomme simmetriche

MotoGP, Fabio Quartararo: “Guardo i dati di Vinales, ma Rossi…”

MotoGP, Leitner: “Dall’Igna si crede più intelligente degli altri”