Moto3, Test Jerez: Giorno 2, Aron Canet detta il passo

Aron Canet chiude il secondo giorno di test al comando. Il pilota del team di Max Biaggi precede Jaume Masiá, Tony Arbolino e Lorenzo Dalla Porta.

21 febbraio 2019 - 16:55

Seconda (ventosa) giornata chiusa con Aron Canet al comando. Il pilota dell’esordiente Max Racing Team, struttura di Max Biaggi, stampa il miglior crono in 1:46.455 nel corso del secondo turno odierno. Dietro di lui in classifica combinata si piazzano Jaume Masiá, Tony Arbolino (detentore del miglior crono dei due giorni) e Lorenzo Dalla Porta. Venerdì ultimo giorno di test, altri tre turni in programma per la categoria minore.

Altra giornata soleggiata sul Circuito de Jerez-Angel Nieto. In questo giovedì è la Moto3 ad aprire le danze, con tre turni di poco più di un’ora alternati a quelli della Moto2. La prima sessione vede al comando Jaume Masiá (Bester Capital Dubai), autore di un 1:46.489 davanti al rookie Sergio García ed agli italiani Tony Arbolino e Dennis Foggia. Unici senza tempi cronometrati di due ragazzi del team Kömmerling Gresini, Gabriel Rodrigo e Riccardo Rossi, rimasti fermi ai box.

Nel secondo turno invece abbiamo un dominio tutto spagnolo nelle prime sei posizioni. In testa però c’è un po’ di Italia: si tratta di Aron Canet, alfiere appunto del team di Max Biaggi, autore di un 1:46.456, il miglior crono di giornata. Dietro di lui i connazionali Alonso López, Albert Arenas, Jaume Masiá, Sergio García e Raúl Fernández, mentre i piloti Snipers Team e Booth-Amos (caduto nel primo turno) non hanno tempi cronometrati. Da registrare anche tre cadute alla curva 11 tutte negli ultimi minuti, con protagonisti Niccolò Antonelli, Kaito Toba e Marcos Ramírez. Nessuna conseguenza per i piloti.

Nell’ultima sessione di giornata (con vento sempre più forte) il miglior tempo assoluto di Canet non viene limato, ma Tony Arbolino si mette in luce. Sarà lui infatti a chiudere il turno in testa grazie ad un 1:46.530 (terzo crono combinato), a precedere di appena 81 millesimi il connazionale Lorenzo Dalla Porta, mentre Marcos Ramírez è a poco meno di due decimi. Fermi ai box stavolta entrambi i ragazzi del team Estrella Galicia 0,0 e Kazuki Masaki.

La classifica combinata

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Max Biaggi assolto dall’accusa di evasione fiscale

Moto2, Alex Márquez: “Questa è una vittoria di squadra”

Pol Espargaró esalta KTM e attacca: “Petrucci supera senza rispetto”