Moto3 Qatar, Qualifiche: Aron Canet torna in pole position

Aron Canet si prende la prima pole position della stagione. Dietro allo spagnolo troviamo Lorenzo Dalla Porta e Kaito Toba.

9 marzo 2019 - 16:21

Può esultare il Max Racing Team, visti i primi risultati del suo pilota. Aron Canet, miglior crono assoluto nelle libere, inizierà la prima gara del 2019 dalla pole position (la prima dal Sachsenring 2017). Un ottimo risultato per lo spagnolo, che fin da subito vuole rendersi protagonista in questa stagione. Accanto a lui scatteranno Lorenzo Dalla Porta e Kaito Toba.

Si comincia con la Q1, visto il nuovo formato di qualifiche previsto per questa categoria. Tanti i piloti in lotta, solo quattro i posti disponibili per accedere alla sessione successiva. Due le cadute da registrare in questo turno: si tratta di Riccardo Rossi e del convalescente Jaume Masiá, entrambi alla curva 2. Alla fine sarà Celestino Vietti (sfruttando anche una buona scia) a porsi al comando della classifica, ottenendo l’accesso diretto alla Q2. Dietro di lui troviamo John McPhee ed altri due rookie, Ai Ogura e Raúl Fernández.

Scatta poi la Q2, il turno in cui si vedrà chi scatterà dalla pole position. Quindici minuti a disposizione dei 18 ragazzi in pista, quindi l’attività è particolarmente intensa fin da subito. Non è fortunato Niccolò Antonelli, scivolato presto alla curva 10. Un errore di strategia non permette a Fenati di lottare per la pole all’ultimo, ma la battaglia è comunque serrata. Festeggia l’esordiente Max Racing Team, che vede Aron Canet davanti a tutti in questa prima tappa dell’anno.

Lorenzo Dalla Porta e Kaito Toba completano la prima fila, seguito da John McPhee, Niccolò Antonelli e Albert Arenas. Tony Arbolino scatterà dalla settima casella in griglia davanti ad un ottimo Celestino Vietti, mentre Vicente Pérez e Raúl Fernández completano la top ten davanti a Romano Fenati.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Oscar Haro: “Lorenzo bloccato dall’elettronica”

Moto3, Andrea Migno: “Podio importante, mancava da tempo”

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Non sono sorpreso da Valentino”