Moto3, Phillip Island: Kazuki Masaki si infortuna nelle FP3, il GP si chiude qui

Masaki ha riportato una lesione alla mano sinistra in seguito ad una violenta caduta nell'ultima sessione di libere: GP concluso anzitempo, dovrà essere operato.

27 ottobre 2018 - 0:37

Si chiude nel corso della terza sessione di prove libere il Gran Premio d’Australia di Kazuki Masaki: il giovane rookie del team RBA BOE Skull Rider ha riportato la frattura del quinto metacarpo della mano sinistra in seguito ad una violenta caduta avvenuta durante la sessione. Da decidere se il pilota verrà operato a Melbourne o in Giappone, ma il suo lavoro a Phillip Island è concluso e molto probabilmente non sarà in pista nemmeno a Sepang.

Reduce da un GP di casa condizionato soprattutto da una caduta in gara che non gli ha permesso di andare oltre la 22° posizione, Masaki era determinato ad ottenere qualcosa di più in Australia, pur conscio di essere in pista su un tracciato a lui sconosciuto. Il processo di apprendimento si è interrotto alla curva 8 durante le FP3, con una violenta caduta che ha lasciato il pilota particolarmente dolorante, tanto da essere evacuato in barella.

Portato al Centro Medico per controlli più approfonditi, come detto Masaki ha riportato un’importante lesione alla mano sinistra, da operare il più presto possibile per facilitare così il processo di recupero. La tripletta asiatica per lui sembra comunque conclusa, si vedrà se il giovane giapponese riuscirà a recuperare per l’ultimo appuntamento della stagione a Valencia.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Maverick Vinales: “Serve una Yamaha più aggressiva”

MotoGP, Cal Crutchlow: “Non posso guidare come Marc Marquez”

Superbike: Buon giorno Imola, Alvaro Bautista oggi in pista