Moto3 Catalunya, Prove 1: Svetta Jorge Martin, 2° Bulega

Il fresco vincitore del Mugello mantiene il comando in un primo turno incidentato, seguito da Nicolò Bulega e Jakub Kornfeil, 10° il leader iridato Bezzecchi (caduto).

15 giugno 2018 - 7:54

In un primo turno particolarmente incidentato spicca Jorge Martin, capace di mantenersi al comando della classifica fin dai primi minuti e di chiudere sempre in testa grazie ad un 1:49.241 realizzato verso la fine della sessione. Dietro di lui c’è Nicolò Bulega, secondo proprio all’ultimo, mentre in terza piazza c’è Jakub Kornfeil, top ten anche per Enea Bastianini (settimo) e Marco Bezzecchi (decimo). Si riparte alle 13.10 con la seconda sessione di prove libere.

Mentre Martin conquista presto la testa della classifica, seguito da vicino dal leader CEV Moto3 e wild card Fernandez, registriamo un buon numero di cadute, quelle di Suzuki, Rodrigo, il leader iridato Bezzecchi, McPhee, senza dimenticare un incidente tra Norrodin e Canet. Nella seconda metà del turno si mette in mostra Bastianini, che contende la prima piazza al pilota Del Conca, ma c’è momentaneamente una buona presenza italiana in top ten con Antonelli, Bulega, Di Giannantonio e Dalla Porta. Brividi anche tra quest’ultimo e Canet, che quasi vengono a contatto negli ultimi minuti, senza conseguenze per entrambi fino alla caduta in solitaria dell’italiano. Non è immune da una scivolata nemmeno Toba, a terra ad alta velocità alla curva 9.

Il turno si chiude quindi con Jorge Martin al comando, seguito a circa tre decimi da Nicolò Bulega e Jakub Kornfeil, che ha preceduto Aron Canet e Raul Fernandez. Sesto è Kaito Toba, davanti ad Enea Bastianini ed Alonso Lopez, mentre chiudono la top ten Albert Arenas e Marco Bezzecchi. Così gli altri italiani: Lorenzo Dalla Porta è 11°, Fabio Di Giannantonio è 13°, Dennis Foggia è 15° davanti a Niccolò Antonelli, Andrea Migno è 19°, Tony Arbolino è 29°.

La classifica

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MXGP Gran Bretagna: Gajser davanti anche nel warm-up

MotoGP, Miguel Oliveira: “Presto KTM lotterà per il podio”

Supercross Seattle: Musquin vince..con la croce rossa