Moto2, Test Jerez: Giorno 3, Binder chiude al comando

Brad Binder al top in questi primi test del 2019. Il sudafricano stampa il miglior crono assoluto nell'ultima giornata, seguito a ruota da Lowes e Lecuona.

22 febbraio 2019 - 17:00

L’ultima giornata di test Moto2 a Jerez si chiude nel segno di Brad Binder. Il pilota Red Bull KTM Ajo si impone con un 1:40.982 stampato nel primo turno, precedendo di soli 7 millesimi Sam Lowes (Federal Oil Gresini). Sono gli unici due piloti ad abbattere il muro di 1:41, davanti a Iker Lecuona (American Team KTM) e Luca Marini (Sky Racing Team VR46). Prossimi test per la categoria dall’1 al 3 marzo a Losail, gli ultimi prima dell’inizio della stagione.

Il tempo è nuovamente ottimale ed è in questa giornata che abbiamo (prevalentemente) i tempi migliori dei tre giorni. Nel primo turno ecco mettersi in luce Brad Binder, che ferma il cronometro su un 1:40.982, il primo a scendere sotto 1:41 nei tre giorni. Questo tempo varrà al sudafricano la testa della classifica combinata non solo di giornata, ma dei test sul tracciato andaluso. Seguono Sam Lowes e Alex Marquez (EG 0,0 Marc VDS), miglior rookie Jorge Martín 5° a soli quattro decimi dal primo.

Il secondo turno si chiude con Sam Lowes al comando grazie ad un 1:40.989, a soli sette millesimi dal miglior tempo di Binder. Un gran tempo per il britannico, che sembra essere tornato in forma nel team di Fausto Gresini, ma subito dietro di lui si piazza lo spagnolo Iker Lecuona, a +0.122 di ritardo, a precedere gli italiani Lorenzo Baldassarri (FlexBox HP40) e Luca Marini. Miglior rookie in questa seconda sessione è Enea Bastianini (Italtrans Racing) in 14° piazza, a poco meno di sette decimi dal pilota al comando.

Nell’ultimo turno i tempi sono leggermente più alti, ma tanti piloti rimangono fermi ai box. In testa alla classifica troviamo nuovamente Brad Binder, autore di un 1:41.058 non troppo lontano dal suo miglior crono. L’alfiere di Aki Ajo sembra aver già trovato un gran ritmo, ma dietro di lui il distacco è davvero ridotto. In seconda piazza c’è Luca Marini a 97 millesimi, terzo è Iker Lecuona seguito da Lorenzo Baldassarri. In quinta posizione ecco un altro italiano, Nicolò Bulega, miglior rookie in quest’ultima sessione a poco più di due decimi dal primo.

La classifica combinata di giornata

La classifica combinata dei tre giorni

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Claudio Domenicali: “Ducati imbrogliona? Ora restate in silenzio”

Caso Ducati: Appendice regolare, rigettato l’appello

MotoGP Argentina: le previsioni dei capi meccanici