Moto2: MV Agusta ritorna nel Motomondiale con Forward Racing

A 42 anni di distanza dall'ultimo successo nel Campionato del Mondo, MV Agusta si rimette in gioco grazie ad un accordo quadriennale con Forward Racing.

17 maggio 2018 - 12:28

MV Agusta farà ritorno nel Motomondiale: dopo più di 40 anni di assenza, il costruttore italiano tornerà alle corse grazie all’accordo quadriennale stipulato con Forward Racing. La leggendaria motocicletta (la sua ultima vittoria risale al 1976, un successo conquistato nel GP di Germania da Giacomo Agostini) sarà nuovamente in azione a partire dal 2019 nella categoria intermedia del Campionato del Mondo.

Gli obiettivi di Giovanni Castiglioni (MV Agusta) e di Giovanni Cuzari (Forward Racing) sono gli stessi, vale a dire raggiungere risultati di prestigio nel Motomondiale. La nuova moto, che realizzerà i telai in collaborazione con Suter e dovrà anche adattarsi al nuovo propulsore Triumph 765cc, sarà in pista per una serie di test privati nel mese di luglio.

Il 2019 sarà quindi un anno veramente storico per tutti gli appassionati, che dopo ben 42 anni potranno apprezzare nuovamente MV Agusta, costruttore che ha lasciato il segno nel Campionato del Mondo grazie soprattutto a Giacomo Agostini, vincitore di sei titoli iridati consecutivi in 350cc (1968-1973) a cui si aggiungono altri sette conquistati in 500cc (1966-1972).

1 commento

allyounee_636
8:05, 11 maggio 2017

La sua domanda é chissà come sarà felice il 34%…e le dico chissà come sarebbe stato felice il 66% se non fosse stata messa a disposizione? Si è troppo sibillini su queste gomme se non si volesse influenzare le gare dovrebbero esserci più mescole e carcasse meno performanti o mantenere le caratteristiche delle gomme per almeno un biennio. Fanno provare le gomme quando le moto sono oramai già definite. Un calendario più intenso pre pausa Valencia non basta troppo poco e una pista da kart con temperature non sempre indicative

POTRESTI ESSERTI PERSO

Esclusiva, Enea Bastianini: “Fra qualche gara saremo competitivi”

Moto2, Sargent (Triumph): “Esordio di successo in Qatar”

Jonathan Rea, l’autobiografia: in posa per la copertina