Marco Lucchinelli diventa una MotoGP Legend

Marco Lucchinelli entra a far parte della MotoGP Hall of Fame: la cerimonia in sala stampa al Mugello.

2 giugno 2017 - 14:29

La Hall of Fame del Motomondiale si arricchisce di un nuovo nome: Marco Lucchinelli, Campione del Mondo 500cc con Suzuki, è stato oggi nominato Leggenda della MotoGP, ricevendo il prestigioso riconoscimento dalle mani di Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna.

All’esordio nella categoria regina nel 1976 con Suzuki, ha chiuso la sua prima stagione iridata con tre piazzamenti sul podio ed il quarto posto in classifica generale. Dopo tre annate ricche di alti e bassi, nel 1980 conquista la sua prima vittoria mondiale in Germania, al quale si aggiungono altri quattro podi che gli consentono di chiudere al terzo posto in classifica piloti. Il 1981 sarà il suo anno d’oro: cinque vittorie, un secondo posto ed una terza piazza, oltre alle tante battaglie di cui si è reso protagonista gara dopo gara, gli permetteranno di conquistare la corona iridata.

Passato poi a Honda l’anno successivo, fu protagonista nel corso della gara a Salisburgo di una violenta caduta ad alta velocità mentre era in lotta con Uncini per la vittoria: pur uscendone quasi illeso, da quel momento la sua carriera subì una brusca frenata, non riuscendo più a lottare per il successo. Ritiratosi verso la fine degli anni ’90, da allora è rimasto sempre nell’ambiente delle due ruote in qualità di commentatore televisivo. Il nome si aggiunge a quello di tanti colleghi, come ad esempio Agostini, Dohann, Kato, i più recenti Stoner, Simoncelli, Roberts jr (nominato Leggenda quest’anno ad Austin), fino al compianto Hayden.

Voglio dire poche parole“, ha dichiarato Lucky. “Per prima cosa sono davvero contento di rivedere così tante persone e molti amici, è passato davvero tanto tempo dall’ultima volta. Sono davvero felice di vedere qui la mia moto. Non so di preciso cosa dire, solo che è un privilegio essere dichiarato Leggenda assieme a tanti nomi illustri“.

Per me e per tutti noi questa è una giornata davvero speciale“, ha poi aggiunto Carmelo Ezpeleta, “Forse non tutti sanno che Marco è stato davvero importante nella storia del Motomondiale, ci ha aiutato molto. Questo è un particolare ringraziamento per tutto il suo lavoro, è davvero una Leggenda della MotoGP e sono molto orgoglioso di consegnargli questo riconoscimento“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pit Beirer: “Pedrosa non è marketing, vuole fare la differenza con KTM”

Honda vs Yamaha vs Kawasaki: super Test per la 8 ore di Suzuka

Moto2: Luca Boscoscuro “La mia Speed Up è come una figlia”