Estrella Galicia 0,0 tra CEV e Mondiale, con la novità MotoE

Estrella Galicia 0,0 presenta il suo programma per la stagione 2019. Si punta al titolo in Moto3, Moto2 e MotoE, senza trascurare CEV e campionati spagnoli.

18 febbraio 2019 - 16:46

Il Team Estrella Galicia 0,0 pronto per un’impegnativa stagione 2019. La Real Fabrica de Tapices, un edificio fondato da Re Felipe V nel 1721 a Madrid, ha ospitato la presentazione della squadra, determinata a porsi come protagonista dai campionati spagnoli fino alle categorie Moto3 e Moto2 nel Motomondiale, senza dimenticare la neonata MotoE.

Alex Márquez sarà l’uomo di punta di EG 0,0 Marc VDS nella categoria intermedia. In quella che sarà la sua quinta stagione, sempre con la stessa squadra, ci si aspetta nientemeno che la lotta per il titolo iridato. Cambia il compagno di squadra accanto a lui, con Xavi Vierge che vuole diventare una presenza fissa nelle zone alte della classifica. In Moto3, Estrella Galicia 0,0 (in collaborazione con Monlau Repsol Technical School) punta su Alonso López, alla seconda stagione iridata. Accanto a lui ci sarà un ex compagno nel CEV, Sergio García, determinato a lottare per il titolo di Rookie dell’Anno. Non mancherà una nuova sfida: Estrella Galicia 0,0 Marc VDS si impegna anche nella nuova Coppa del Mondo MotoE, puntando sul pilota francese Mike Di Meglio.

Come detto, non mancheranno gli impegni anche nei campionati minori, con l’obiettivo di far crescere fin da piccoli i giovani talenti. Il Junior Team Estrella Galicia 0,0 sarà di nuovo al via nel Mondialino, con un terzetto di piloti composto da Daniel Holgado, Julian Giral (in arrivo dalla ETC) e Ryusei Yamanaka (ex Asia Talent Cup e Red Bull Rookies Cup, oltre ad aver disputato gli ultimi tre round del 2018 nel CEV Moto3 con il Team 3570 MTA). Si corre anche in European Talent Cup: il Talent Team Estrella Galicia 0,0 sarà al via con José Antonio Rueda, Adrián Cruces ed il brasiliano Diogo Moreira. Per finire, terzetto di piloti in azione anche in RFME Spanish Championship, categoria Moto4: si corre con Brian Uriarte, Angel Piqueras e Pol Solá.

“Sono contento di fare ancora parte di questo progetto” ha dichiarato Alex Márquez. “La squadra mi sta dando molta fiducia. I test sono andati bene, sono pronto a ricominciare. Abbiamo tutto ben chiaro e possiamo realizzare una buona stagione. La Moto2 è il punto più alto della piramide Estrella Galicia 0,0: i ragazzini ti hanno come punto di riferimento, è una responsabilità, ma anche una motivazione.” “La moto mi piace molto” ha aggiunto Xavi Vierge. “Ora però dobbiamo pensare a lavorare. Abbiamo ancora sei giorni di test e dobbiamo sfruttarli al massimo. L’obiettivo è mantenersi sempre nelle prime posizioni, per arrivare a fine stagione con la possibilità di lottare per il titolo.”

Mike Di Meglio sarà l’alfiere in MotoE, un’esperienza nuova per tutti. “Sono lieto di far parte di questa squadra” ha dichiarato il pilota francese. “So che quando iniziano un progetto danno sempre il massimo. Non vogliono essere un numero in griglia, ma vogliono essere competitivi e lottare per il titolo. L’obiettivo è la top 3 in ogni gara, solo allora potremo pensare al campionato.” Motivazione alta anche in Moto3. “Ora conosco tutti i tracciati” ha detto Alonso López. “Dobbiamo iniziare bene fin da subito e poi essere costanti per tutta la stagione.” Elettrizzato il nuovo compagno di squadra, Sergio García: “Spero di riuscire ad adattarmi velocemente a tutti i circuiti che non conosco, ma ci saranno tante difficoltà che dovrò affrontare. Non vedo l’ora di tornare in pista.”

Impegni importanti in varie categorie, con obiettivi confermati anche da Marc vand der Straten (Team Owner in Moto2), Emilio Alzamora (Team Principal in Moto3) e Joan Olivé (nuovo Team Coordinator in Moto2): lottare per le corone iridate. C’è desiderio di tornare subito in pista e di mostrare i frutti del lavoro invernale. Manca davvero poco, visto che Moto2 e Moto3 saranno in azione dal 20 al 22 febbraio a Jerez de la Frontera per i primi test ufficiali del 2019.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Davide Tardozzi: “Petrucci è la scelta giusta”

MotoGP 2022-2026: i 4 punti Dorna per il futuro

Moto3: Al Mugello c’è anche Kevin Zannoni con TM