Davide Tardozzi: “Dovizioso ha dato notizie interessanti su Lorenzo”

Davide Tardozzi, team manager Ducati, ha riepilogato le FP1 del Qatar. Desmosedici ancora alla ricerca del miglior telaio che sarà modificato prossimamente.

8 marzo 2019 - 15:28

Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci hanno concluso la prima sessione di prove libere in Qatar rispettivamente al 4° e 5° posto. Il forlivese ha accusato un gap di 169 millesimi dal best lap di Valentino Rossi, mentre Petrux dista 219 millesimi dalla vetta, appena 50 millesimi dal compagno di box. Tra le Rosse e il Dottore le due Honda di Jorge Lorenzo e Marc Marquez, ma è una classifica ancora poco indicativa in ottica gara. Le temperature sono più alte dei giorni scorsi e la gara si svolgerà al calar del sole, quindi con temperature e umidità differenti.

Ducati alla ricerca del telaio giusto

Qui Ducati non può che puntare alla vittoria dopo il successo di Dovizioso nel 2018. Sembra confermata la configurazione aerodinamica con appendici nella zona delle ruote, sebbene resti ancora un mistero la funzione dei due inediti elementi. Si ipotizza siano convogliatori di aria fresca sulle gomme, ma da Borgo Panigale arrivano smentite. Si continua a monitorare il telaio della Desmosedici che pare non abbia ancora trovato una soluzione definitiva. “Non abbiamo fatto passi avanti da gigante, ma abbiamo apportato delle migliorie e non delle rivoluzioni – ha spiegato Davide Tardozzi a Sky Sport MotoGP -. Abbiamo provato un telaio a Sepang, che non ha dato le risposte giuste, che riproveremo e modificheremo nelle prossime gare. L’obiettivo, dopo aver vinto l’anno scorso, non è che ripeterlo. Quest’anno la concorrenza è maggiore, credo che quest’anno sarà più difficile, però siamo competitivi con tutti e due i piloti“.

Nelle FP2 lavoro sul setting

I tempi e la classifica della prima sessione di prove non impensierisce il box Ducati. “La FP1 è stata utile, anche se credo che la FP2 sarà più importante per valutare la situazione gara – ha aggiunto Davide Tardozzi . In questi casi valuti le positività e le negatività delle altre moto. Dovizioso è rimasto dietro a Lorenzo nel giro veloce e ci ha dato notizie interessanti, sulla nostra e sulla sua moto. Questo è sicuramente qualcosa che ha dato uno spunto per il futuro“. Cambieranno le condizioni, gli assetti, le motivazioni e non ci sarà più da nascondersi. “In questo turno abbiamo valutato che non c’erano le stesse condizioni in frenata (rispetto ai test, ndr), contiamo di recuperarle con una modifica del setting e con la temperatura dell’asfalto che sarà diversa“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP: Suzuki al lavoro su un telaio modificato

MotoGP, Johann Zarco con un nuovo telaio. KTM ancora in pista

MotoE, Test Valencia: Eric Granado vince la simulazione di gara