MotoE, Lorenzo Savadori: “È mancata la prova regina”

Reduce dal doppio trionfo con Aprilia nel CIV, il pilota cesenate è stato protagonista di un episodio contestato durante la prima gara MotoE.

8 luglio 2019 - 8:40

Il fresco vincitore della tappa di Imola del CIV, il cesenate Lorenzo Savadori, era atteso al Sachsenring per la prova iniziale della coppa del mondo MotoE (qui cronaca e classifica). La sfortuna si è abbattuta su Lorenzo, dopo che in E-Pole aveva dimostrato di essere competitivo nella nuova formula. Savadori è stato la prima vittima di un episodio di gara “discutibile” nella categoria delle elettriche. Il pilota chiarisce le condizioni di salute e spiega la dinamica dell’incidente.

Prima di tutto come stai?

«Sto un po’ meglio. Niente di rotto, per fortuna. Sono stato spinto fuori da Eric Granado, però purtroppo non sono potuto rientrare in gara e nessuna sanzione è stata comminata al pilota.» 

Perché la Direzione Gara non è intervenuta?

«Perché ci sono poche immagini dell’incidente. In quel punto era attiva una sola telecamera e non è stato possibile utilizzare un livello di zoom adeguato. Si vede in ogni caso che mi porta fuori. Evidentemente non è stato ritenuto sufficiente.» 

Quali erano le tue sensazioni in sella fino a quel momento?

«Voglio essere sincero: la guida di una MotoE è diversa rispetto a quella di un mezzo tradizionale. Fino all’uscita di pista però il feeling aumentava, sentivo che stavo facendo bene.»

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ESCLUSIVA Matteo Ferrari tra MotoE, CEV Moto2 ed un pensiero al Mondiale

CEV Moto2: Piotr Biesiekirski operato per sindrome compartimentale

CEV Moto2: Operazione del tunnel carpale per Yari Montella