Supercross Anaheim 2: la “Triple Crown” è di Cooper Webb, brutta caduta per Justin Barcia

Terzo vincitore diverso in altrettante gare con il numero 2 della KTM davanti a Marvin Musquin e Eli Tomac quarto posto per Ken Roczen male Anderson

20 gennaio 2019 - 6:38

Continua in modo sorprendente la stagione 2019 del Supercross USA. Nella gara “Triple Crown” di Anaheim 2 il successo è andato a Cooper Webb davanti al compagno di squadra Marvin Musquin e ad Eli Tomac. Quarto posto assoluto per Ken Roczen  che ha preceduto un consistente Dean Wilson. Nona posizione per il campione in carica Jason Anderson che perde così altro terreno in classifica. Ottima prova per il nostro Angelo Pellegrini dopo aver passato il turno nella LCQ il pilota italiano è entrato nella top20 conquistando il 19°posto finale.

MAIN EVENT 1 – Holeshot di Ken Roczen che si porta in testa davanti alle KTM di Cooper Webb e Marvin Musquin. Eli Tomac con la Kawasaki dopo una partenza non brillante recupera da subito diverse posizioni fino al terzo posto. La gara vive sostanzialmente di 2 situazioni: Eli Tomac a pochi minuti dal termine viene raggiunto da Marvin Musquin che lo passa concludendo in terza posizione. Davanti Ken Roczen dopo essere stato primo per tutta la gara viene superato da Cooper Webb all’ultima curva, con il pilota della KTM che irride l’avversario sul salto finale con un gesto nei confronti del tedesco.

MAIN EVENT 2 – Nella seconda partenza l’holeshot se lo aggiudica Cooper Webb che si invola al comando davanti a Cole Seely e Marvin Musquin. La gara entra nel vivo dopo pochi minuti con Ken Roczen che nel tentativo di andare ad attaccare Justin Barcia in terza posizione cade, ripartendo in nona piazza. A quel punto sia lui che Eli Tomac ( autore di una partenza disastrosa) iniziano una furiosa rimonta che li porta rispettivamente in quarta e quinta posizione finale. Vince Cooper Webb davanti a Marvin Musquin e alla Yamaha di Justin Barcia. Jason Anderson chiude solamente in sesta posizione mentre Chad Reed non ha nemmeno partecipato alla manche per un problema tecnico alla sua Suzuki numero 22.

MAIN EVENT 3 – Eli Tomac scatta davanti a tutti sfruttando finalmente al massimo il sistema launch control della nuova Kawasaki. Dietro Jason Anderson entra in contatto con Chad Reed perdendo posizioni progressivamente a causa di un probabile problema al freno posteriore. Chiuderà in 17esima posizione. Nel frattempo Eli Tomac prende il largo e Marvin Musquin passa il suo compagno Cooper Webb. Alle loro spalle splendido duello tra un redivivo Chad Reed ( partito dopo non aver partecipato la Main Event 2) e Ken Roczen che si libera del pilota australiano dopo diversi minuti chiudendo in quarta posizione. Brutto volo per Justin Barcia dopo aver perso la sua Yamaha in volo cadendo rovinosamente a terra. Vince Eli Tomac davanti a Marvin Musquin e Cooper Webb.

OVERALL FINALE –

In classifica Ken Roczen mantiene la tabella rossa di leader con due punti di vantaggio su Eli Tomac. In terza posizione sale Cooper Webb con una lunghezza sul duo Marvin Musquin-Justin Barcia. Jason Anderson con 46 punti è già staccato di 17 punti dal tedesco della Honda ufficiale. Prossimo appuntamento, Sabato 26 a Oakland.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tre jolly per Marc Marquez: telaio, motore e aerodinamica

Superbike Misano: Toprak, non c’è due senza tre?

Completata una giornata di test per Moto2 e Moto3 al Montmeló