Supercross Anaheim 1: Justin Barcia “Finalmente sono tornato alla vittoria”

Dopo 6 anni di digiuno il pilota della Yamaha Factory torna al successo, soddisfatti del podio anche Ken Roczen e Eli Tomac

6 gennaio 2019 - 16:15

Justin Barcia, Ken Roczen e Eli Tomac. Questo è il podio della prima gara spettacolare della stagione 2019 corsa sul tracciato di Anaheim, reso ancora più difficile dalla pioggia.

Per Justin Barcia è il primo successo dopo 6 anni di digiuno, l’ultima vittoria risaliva a Seattle 2013.

” Per me è incredibile, non vincevo una gara da 6 anni e finalmente ritrovo una fantastica sensazione” ha detto Barcia.  “Avevo timore dalla partenza resa difficile dalle 250 ma ho cercato durante la gara di non commettere errori approfittando della pioggia e della caduta di Stewart. Ora andiamo a Phoenix concentrati, cercando di restare tranquilli e puntando alla classifica del campionato”

Seconda posto e prestazione “tosta” soprattutto a livello fisico per Roczen che con il podio di Anaheim ha definitivamente dimostrato di essere pienamente recuperato.

” E’ importante aver conquistato un secondo posto in queste condizioni” ha esordito Ken Roczen” Di solito ti può andare bene ma puoi farti male. Ho avuto qualche problema con i doppiati che mi hanno fatto perdere un po di tempo, ma uscire da questo week-end con un risultato così solido è fondamentale”.

Primo podio ad Anaheim per Eli Tomac che finalmente riesce ad iniziare la stagione del Supercross con un risultato importante.

” Ho subito pensato che la pioggia fosse buona per noi perchè con l’asciutto non eravamo velocissimi. Ovvio che in gara è stata davvero dura ma uscire con un podio da Anaheim è fantastico”.

Bocche cucite in casa Husqvarna “lato” Anderson con il campione in carica costretto ad un deludente 14°posto a causa di un probabile problema tecnico alla moto. La gara di Glendale per Jason dovrà essere subito quella del riscatto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP: Danilo Petrucci lavora sull’ergonomia, ma la sella ‘scotta’

BSB Silverstone, gara 2: Tarran Mackenzie, la rivincita

British Talent Cup: Cameron Horsman vince Gara 2