MXGP Russia: la manche di qualifica ha ancora senso?

La manche di qualifica del Sabato continua ad essere un grosso punto interrogativo nel format dei week-end di gare, serve un cambiamento

9 giugno 2019 - 6:35

La manche di qualifica del MXGP di Russia (qui trovate il resoconto) ha evidenziato ancora una volta come questo format del aabato sia assolutamente inutile e soprattutto pericoloso per i piloti impegnati in pista. Un sistema nato nel 2010 che ha nel corso degli anni sollevato diverse critiche anche da parte degli addetti ai lavori (qui la sintesi TV)

IL RISCHIO NON VALE LA CANDELA

Conquistare la pole position nel motocross, cioè essere il primo a scegliere il miglior posizionamento nel cancelletto di partenza, può essere importante in diversi circuiti. Ma non decisivo come vediamo in tante occasioni nella velocità.  Soprattutto il format stesso della manche di qualifica, cioè 20 minuti di gara più 2 giri, è assolutamente un rischio per i piloti che si sfidano per ottenere sostanzialmente “poco” tra canali e terreni spesso in condizioni critiche. Le cadute di Herlings, Cairoli (qui trovate l’aggiornamento sulle sue condizioni) e Lupino sono gli ultimi esempi di una manche che andrebbe tolta per dare di nuovo valore ai tempi cronomentrati.

RITORNARE ALLE CRONOMETRATE

La manche del sabato è stata inserita ormai 10 anni fa per portare il pubblico in pista anche in una giornata non di “gare”.  Ritornare al caro e vecchio cronometro sarebbe la soluzione migliore. Oppure premiare i piloti e le squadre con dei punti validi per la classifica. Anche per gli organizzatori  non è semplice gestire così tante gare, forse troppe nei week-end ufficiali. Mettono a dura prova le condizioni delle piste che spesso per scarsa manutenzione ( a causa della mancanza di un tempo tecnico) si trasformano in veri e propri “trabocchetti” per i piloti.

DOVE VEDERE LE GARE

Qui di seguito tutti gli orari e la programmazione TV. Vi ricordiamo che il videopass ufficiale è l’unica possibilità per vedere tutto il Mondiale, tutti i GP, tutto in diretta, tutte le categorie. Per non perdere neanche un istante di emozioni puoi collegarti a questo link.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MXGP Tim Gajser: “Mi diverto e voglio continuare così”

MXGP Germania: Doppio podio per il Team Wilvo Yamaha

MXGP Germania: Tim Gajser vola nel mondiale, podio per Assomotor