MXGP: Gajser, Cairoli e Herlings, la stagione entra nel vivo

L'MXGP di Russia ha stravolto la classifica con Tim Gajser leader di un campionato che ora con Cairoli pronto al riscatto e Herlings in recupero sarà infuocato

11 giugno 2019 - 6:55

Otto gare e un nuovo leader del mondiale, Tim Gajser con il quarto successo stagionale (il terzo consecutivo ottenuto in Russia) si è ripeso quella tabella rossa che gli sfuggiva da 2 anni. Lo sloveno i questo momento della stagione è diventato il candidato numero uno per il titolo e la sua soddisfazione è tanta.

FINALMENTE IN “ROSSO”

“Tre gare fa ero indietro di 40 punti nel campionato e ora ho la tabella rossa, quindi sono davvero contento di queste ultime settimane” ha detto Gajser. Ci sono molte gare davanti a noi, ma ho ancora belle sensazioni e non vedo l’ora di vedere la tabella rossa sulla mia Honda in Lettonia”.

TONY PRONTO AL RISCATTO

Il weekend di Orlyonok è stato difficilissimo per Antonio Cairoli. La terribile caduta durante la manche di qualifica del sabato, con annessa botta alla schiena, ha condizionato il risultato di questo GP con il nove volte campione del mondo che ha chiuso all’ottavo posto. La prossima gara sul “morbido” in Lettonia dovrebbe favorire TC222 che avrà subito la possibilità, compatibilmente alle sue condizioni fisiche, di riscattare e soprattutto recuperare i 13 punti che ora lo dividono da Tim Gajser.

“Abbiamo perso la tabella rossa, ma la cosa positiva è che non mi sono ferito gravemente, mentre oggi abbiamo visto alcuni brutti incidenti finire male” ha detto Tony. “Ci siamo allontani un po’, ma ci riprenderemo e ora guardiamo alla Lettonia, che è una bella pista, dove proveremo a recuperare un po’ di punti”.

HERLINGS RIENTRO POSITIVO

Molto positivo il rientro nel mondiale di Jeffrey Herlings dopo l’infortunio al piede destro dello scorso mese di Febbraio, che lo aveva tenuto lontano dalle gare per parecchio tempo. Il quarto posto ottenuto sul duro e nelle difficoltà del circuito russo rende bene l’idea di come l’olandese sia praticamente pronto a tornare sul podio, già sulla sabbia della Lettonia di questo fine settimana. Jeffrey sarà sicuramente l’arbitro di questo mondiale e Gajser e Cairoli dovranno fare i conti con lui per il successo finale.

“Non mi aspettavo davvero di essere così veloce, questo risultato ai piedi del podio è davvero fantastico” ha detto il campione del mondo in carica.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MXGP Tim Gajser: “Mi diverto e voglio continuare così”

MXGP Germania: Doppio podio per il Team Wilvo Yamaha

MXGP Germania: Tim Gajser vola nel mondiale, podio per Assomotor