MXGP Olanda: pole position per Antonio Cairoli

Successo nella manche di qualifica di Valkenswaard per Antonio Cairoli che domani scatterà davanti a tutti, secondo posto per Tim Gajser davanti a Jeremy Van Horebeek

30 marzo 2019 - 17:10

Continua l’ottimo momento di Antonio Cairoli anche sulla sabbia di Valkenswaard. Il nove volte campione del mondo ha ottenuto la pole position vincendo la manche di qualifica del MXGP d’Olanda conquistando anche l’holeshot in partenza e dominando l’intera gara. Secondo posto per Tim Gajser con l’Honda HRC ufficiale che ha preceduto il privatissimo Honda e sempre più “sorpresa” della stagione Jeremy Van Horebeek. Bene anche Max Anstie a podio la scorsa stagione sul circuito olandese davanti all’Husqvarna ufficiale di Arminas Jasikonis particolarmente veloce in tutte le sessioni disputate. Ancora in difficoltà la Kawasaki di Clement Desalle, solamente ottavo mentre chiude con un ottima decima posizione Ivo Monticelli.

” Sono contento per la pole position” ha detto Cairoli, ” la pista era difficile e domani sarà importante partire bene per fare una buona gara”.

PRADO DETTA LEGGE

Dopo aver saltato l’MXGP di Gran Bretagna, il campione in carica Jorge Prado è tornato e lo ha fatto alla sua maniera dominando la manche di qualifica davanti al leader del campionato Thomas Kjer Olsen distanziato di quasi 10 secondi. Terzo posto per la Yamaha di Jago Geerts che ha preceduto un consistente Henry Jacobi. Ottima e sorprendente quinta posizione sia per l’olandese Davy Pootjes che per il belga del team RedMoto Assomotor Brent Van Doninck. Buonissima la prova di Alberto Forato, dodicesimo e primo italiano al traguardo.

Qui di seguito tutti gli orari e la programmazione TV: vi ricordiamo che il videopass ufficiale è l’unica possibilità per vedere tutto il Mondiale, tutti i GP, tutto in diretta, tutte le categorie. Per non perdere neanche un istante di emozioni puoi collegarti dai a questo link.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MXGP Lombardia: Jeremy Seewer in pista a Mantova

Honda HRC in pista per preparare il National

MXGP: Honda SR, il piccolo miracolo di Jeremy Van Horebeek