MXGP: Adesso chiamatelo “Sir” Jeffrey Herlings

Il campione del mondo è diventato "Cavaliere dell'ordine di Orange-Nassau" per i risultati eccezionali ottenuti nel 2018

14 gennaio 2019 - 5:55

Continua il momento magico di Jeffrey Herling dopo il titolo mondiale conquistato dominando il campionato della MXGP nel 2018. Il campione in carica è diventato “Cavaliere dell’ordine di Orange-Nassau“, un’onorificenza riservata alle personalità olandesi che si sono distinte con risultati eccezionali nelle attività che svolgono durante la loro carriera.

Un “premio” assolutamente meritato per l’olandese dopo un’annata strepitosa culminata anche con la fantastica prestazione durante il cross delle Nazioni corso negli Stati Uniti.

” Che serata incredibile” ha esordito Herlings ” ricevere questo onore per me è eccezionale ed è una delle cose più grandi che mi sia mai capitata nella vita. Non ero preparato e non me l’aspettavo. Questa sera ritornerò a casa con un sorriso grande sulla mia faccia”.

Herlings ha ricevuto la decorazione reale al gala degli sport motoristici della Royal Dutch Motorcycle Federation per mano direttamente del ministro dello sport olandese Bruno Bruins che ha elogiato il fenomeno del motocross:

” Sei un grande campione e un esempio per tutti quelli che ti guardano. Il nostro Re non ha potuto partecipare all’evento di Assen ma è ben consapevole dei tuoi risultati e ha voluto premiarti con questa onorificenza” ha concluso il ministro Bruins.

Nello stesso evento Jeffrey Herlings ha ricevuto anche il più alto riconoscimento dello sport olandese: il trofeo Hans de Beaufort. Questo gli è stato consegnato dal capo di KTM Motorsport Pit Beirer che ha aggiunto:

” Un premio per quanto sai combattere e per come rappresenti nello sport il tuo paese. Te lo meriti per essere un ambasciatore del motocross” ha detto Beirer.

Nonostante questa serata piena di onorificenze Jeffrey Herlings è pienamente concentrato per l’inizio della nuova stagione in Argentina che prenderà il via il 2 e 3 di Marzo.

Foto: Mxgp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP: Danilo Petrucci lavora sull’ergonomia, ma la sella ‘scotta’

BSB Silverstone, gara 2: Tarran Mackenzie, la rivincita

British Talent Cup: Cameron Horsman vince Gara 2