Supercross Nashville: Eli Tomac riapre i giochi

Rivince e riapre i gioche Eli Tomac a Nashville dopo una gara che ha visto le battute d'arresto di Musquin e Roczen, Webb sale sul podio e resta leader

7 aprile 2019 - 14:58

Il primo Supercross della storia a Nashville ha visto il ritorno alla vittoria di Eli Tomac davanti a Blake Baggett e al leader del campionato Cooper Webb. Tanta sfortuna per Ken Roczen, coinvolto in una caduta da un altrettanto sfortunato Joe Savatgy, fuori dopo un problema al braccio destro. Qualcosa da recriminare ancora una volta per Marvin Musquin, sesto al traguardo e finito a terra mentre si trovava in seconda posizione dopo pochi minuti di gara.

MUSQUIN A TERRA

Al via holeshot di Cooper Webb davanti a Marvin Musquin e Blake Baggett. Partenza non ideale per il “poleman” Ken Roczen e per Eli Tomac attardato intorno alle decima posizione nei primi minuti di gara. Qualche giro dopo il francese perde il controllo della sua KTM in un tratto di “whoops” cadendo a terra e dovendo rimontare dalle retrovia fino al sesto posto finale. Appuntamento con il Supercross sabato prossimo a Denver.

DISASTRO SAVATGY- ROCZEN

Alle spalle di Cooper Webb salgono la Kawasaki di Joey Savatgy e Ken Roczen in rimonta dopo una partenza non esaltante. In fase di atterraggio da un salto il numero 17 cade coinvolgendo a sua volta Roczen totalmente senza via di scampo con la sua Honda. Il tedesco si rialza e riparte dall’ultima posizione, fino all’ottavo posto finale che di fatto lo mette fuori dalla lotta per il titolo a tre gare dal termine della stagione.

TOMAC VINCE E SPERA ANCORA

Ne approfitta Eli Tomac, finalmente competitivo dopo qualche gara non all’altezza che prima supera Wilson e Osborne e poi con un sorpasso da manuale il leader del campionato Cooper Webb. Successivamente Baggett si mette alla caccia di Webb passandolo e andando a conquistare il secondo posto finale davanti al numero 2 della KTM. Alle loro spalle le Husqvarna di Wilson e Osborne mentre Justin Barcia con la Yamaha ufficiale è solamente diciannovesimo.

FORKNER OUT

Si riapre tutto anche nella 250 costa Est dopo l’infortunio ad un ginocchio di Austin Forkner che dovrebbe però essere in pista la prossima settimana a Denver. La vittoria è andata al suo compagno di squadra Martin Davalos bravo a battere i due rivali di Forkner in campionato, Chase Sexton con la Honda e Justin Cooper in sella alla Yamaha. I due inseguitori del numero 24 sono staccati in classifica a una gara dal termine (quella di Las Vegas con lo showdown) rispettivamente di tre e sette punti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MX2: RedMoto Assomotor un podio per continuare a crescere

MXGP Tim Gajser: “Mi diverto e voglio continuare così”

MXGP Germania: Doppio podio per il Team Wilvo Yamaha