Moto3 Phillip Island Prove 1: Cortese vola al comando

Stacca tutti, Maverick Vinales torna e vola a terra

25 ottobre 2012 - 22:06

Con il titolo piloti già assegnato domenica scorsa a Sepang, i protagonisti della Moto3 sono tornati in pista sul mitico tracciato di Phillip Island per l’inaugurale sessione di prove libere dell’AirAsia Australian Motorcycle Grand Prix 2012 con il primo Campione del Mondo nella storia della categoria, Sandro Cortese, subito al comando della graduatoria dei tempi in sella alla KTM M32 ufficiale del Red Bull KTM Ajo Factory Team. Il pilota tedesco, al penultimo gettone di presenza nella entry class (nel 2013 passerà in Moto2 con una KALEX del “proprio” team IntAct GP), ha fermato i cronometri sull’1’39″902, l’unico a scendere sotto il muro dell’1’40” a scapito del proprio compagno di squadra Danny Kent (distanziato di oltre 4/10) e del connazionale Jonas Folger, terzo con la KALEX-KTM del team Aspar.

“Sandrissimo” sul tracciato dove vinse lo scorso anno in 125 GP fa subito il vuoto, anche nei confronti di Maverick Vinales, tornato in pista dopo il “caso” di Sepang scusandosi pubblicamente con squadra, sponsor e promoter per il comportamento assunto in Malesia, quarto nella graduatoria dei tempi non prima di incappare in una caduta nei minuti conclusivi della sessione fortunatamente senza conseguenze fisiche. Ritorno non esattamente dei migliori per “Mack Attack”, tra i tanti piloti ritrovatisi a terra nell’arco della sessione: da Alan Techer (subito al primo giro di pista tradito dalla presenza d’umido fuori traiettoria per la pioggia della nottata) allo scozzese John McPhee passando per la wild card Sam Clark e Alex Rins. In compenso nelle posizioni che contano della schermata dei tempi figura il portoghese (all’esordio a Phillip Island) Miguel Oliveira, quinto con la Suter Honda MMX3 del Monlau Competicion lasciandosi alle spalle Efren Vazquez, l’eroe di Sepang Zulfahmi Khairuddin, Jakub Kornfeil e Luis Salom, 9° ed in corsa con Vinales per il riconoscimento di “runner-up” del mondiale 2012.

Completa la top-10 con il decimo crono a 1″4 dalla vetta invece il nostro Alessandro Tonucci, decimo e decisamente il migliore dei piloti italiani con il compagno di squadra Romano Fenati (esordiente sul mitico tracciato di Victoria) 18°, Armando Pontone in evidenza 21° con l’unica Ioda TR002 dello schieramento di partenza (a Valencia rientrerà Luigi Morciano), chiude 22° Niccolò Antonelli con Riccardo Moretti a chiuder il gruppo con soli 7 giri all’attivo in sella alla seconda Mahindra MGP-3O ufficiale, l’altra affidata a Danny Webb è stata invece rallentata da problemi tecnici con una vistosa fumata bianca in pieno rettilineo.

Da segnalare infine il rischio preso da Alex Marquez, protagonista di un vero e proprio “rodeo” in uscita dalla “Siberia” tanto da spaccare con il proprio casco il cupolino protettivo in plexiglass della propria Suter Honda vestita dei colori CatalunyaCaixa, ma portata in pista dal World Wide Race.

Moto3 World Championship 2012
Phillip Island Grand Prix Circuit, Classifica Prove Libere 1

01- Sandro Cortese – Red Bull KTM Ajo Factory Team – KTM M32 – 1’39.902
02- Danny Kent – Red Bull KTM Ajo Factory Team – KTM M32 – + 0.441
03- Jonas Folger – MAPFRE Aspar Team Moto3 – KALEX KTM – + 0.555
04- Maverick Vinales – Blusens Avintia – FTR Honda M312 – + 1.118
05- Miguel Oliveira – Team Estrella Galicia 0,0 – Suter Honda MMX3 – + 1.183
06- Efren Vazquez – JHK T-Shirt LaGlisse – FTR Honda M312 – + 1.243
07- Zulfahmi Khairuddin – AirAsia SIC Ajo – KTM M32 – + 1.359
08- Jakub Kornfeil – Redox Ongetta Centro Seta – FTR Honda M312 – + 1.399
09- Luis Salom – RW Racing GP – KALEX KTM – + 1.431
10- Alessandro Tonucci – Team Italia FMI – FTR Honda M312 – + 1.459
11- Niklas Ajo – TT Motion Events Racing – KTM M32 – + 1.492
12- Isaac Vinales – Ongetta Centro Seta – FTR Honda M312 – + 1.636
13- Louis Rossi – Racing Team Germany – FTR Honda M312 – + 1.770
14- Jack Miller – Caretta Technology – Honda NSF250R – + 1.870
15- Alberto Moncayo – Andalucia JHK LaGlisse – FTR Honda M312 – + 1.874
16- Alex Rins – Team Estrella Galicia 0,0 – Suter Honda MMX3 – + 1.992
17- Alex Marquez – Ambrogio NEXT Racing – Suter Honda MMX3 – + 2.370
18- Romano Fenati – Team Italia FMI – FTR Honda M312 – + 2.468
19- Arthur Sissis – Red Bull KTM Ajo Factory Team – KTM M32 – + 2.534
20- Adrian Martin – JHK T-Shirt LaGlisse – FTR Honda M312 – + 2.670
21- Armando Pontone – Ioda Team Italia – Ioda TR002 – + 3.171
22- Niccolò Antonelli – San Carlo Gresini Moto3 – FTR Honda M312 – + 3.190
23- Giulian Pedone – Ambrogio NEXT Racing – Suter Honda MMX3 – + 3.229
24- Alan Techer – Technomag CIP TSR – TSR3 Honda – + 3.323
25- Kenta Fujii – Technomag CIP TSR – TSR3 Honda – + 3.447
26- Brad Binder – RW Racing GP – KALEX KTM – + 3.752
27- Josep Rodriguez – MOTO FGR – MOTO FGR 3 Honda – + 3.788
28- Toni Finsterbusch – Racing Team Germany – Honda NSF250R – + 3.903
29- John McPhee – Caretta Technology – KRP M3-01 Honda – + 4.354
30- Luca Amato – MAPFRE Aspar Team Moto3 – KALEX KTM – + 4.724
31- Danny Webb – Mahindra Racing – Mahindra MGP-3O – + 5.187
32- Sam Clarke – Fastline GP Racing – Honda NSF250R – + 7.359
33- Riccardo Moretti – Mahindra Racing – Mahindra MGP-3O – + 9.252

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Michael van der Mark operato a Rimini, ancora incerto il recupero

Michael Rinaldi avvcina il podio: Showa diventerà l’asso nella manica?

Ecco la Honda CBR 1000RRW HRC per la 8 ore di Suzuka 2019