Moto2: ufficiale, Gresini con Toni Elias e Vladimir Ivanov

La squadra italiana con due Moriwaki

18 gennaio 2010 - 8:32

Adesso è ufficiale. Il team Gresini Racing ha annunciato i piloti che correranno nella Moto2 in questa stagione: Toni Elias e Vladimir Ivanov. Il primo arriva direttamente dalla MotoGP e sarà al quarto anno con la squadra italiana, dopo aver corso nella top class nel 2006, 2007 e 2009 cogliendo diversi podi ed una vittoria, nel 2006 a Estoril.

Sono molto contento di poter continuare a correre con il Team Gresini perché per me è una famiglia“, afferma Toni Elias. “Insieme a Moriwaki iniziamo una nuova avventura in Moto2. Siamo fortemente fiduciosi in questo progetto e lavoreremo, tutti, con grande determinazione per riuscire ad ottenere il massimo dei risultati“.

Toni Elias (nella foto Crash.net) ha già provato la Moriwaki MD600 Moto2 nei test post-GP di Valencia. Sarà al debutto assoluto nel mondiale invece Vladimir Ivanov, pilota russo di 26 anni che ha vinto la Supersport in madrepatria prima di correre nei campionati nazionali di Italia, Germania e Spagna.

E’ per me una grande fortuna entrare a far parte del Team Gresini con la Moto2 perché è una delle squadre più prestigiose del Campionato del Mondo“, afferma il pilota di San Pietroburgo. “Ho una buona conoscenza delle moto Supersport con le quali ho anche corso lo scorso anno nel Campionato Italiano Velocità e questo mi aiuterà sicuramente ad andar forte anche con le Moto2. Sono molto eccitato di correre al fianco di un pilota esperto come Toni Elias e sono decisamente ansioso di salire in sella con la speranza di riuscire ben presto a raccogliere buoni risultati“.

Fausto Gresini ha poi spiegato la scelta dei due piloti e maggiori dettagli del progetto che vedrà la squadra tricolore impegnata nella Moto2 con due Moriwaki MD600.

Ritengo che la Moto2 sia, per il nostro Team, un progetto molto interessante da far crescere in stretta collaborazione con Moriwaki. Inoltre, sono decisamente contento di poter intraprendere questa avvincente sfida con un pilota esperto come Toni Elias ed un esordiente come Vladimir Ivanov. Avere Toni come pilota di riferimento ci stimola notevolmente e poter trasmettere esperienza e professionalità ad un debuttante come Vladimir ci dà un ulteriore carica. Elias è un pilota che conosciamo molto bene, abbiamo condiviso con lui momenti di gioia, è determinato, grintoso e professionalmente preparato per sviluppare con noi questo importante progetto e sono convinto che abbia tutte le carte in regola per essere gara dopo gara un protagonista di questa categoria puntando con decisione alla vittoria del titolo.

Per Vladimir Ivanov è un mondo completamente nuovo che gli faremo scoprire passo dopo passo con l’entusiasmo che, negli anni, siamo sempre riusciti a trasmettere ai nostri piloti. Con noi troverà gli stimoli per raccogliere risultati e soddisfazioni. Ha una ottima conoscenza della categoria Supersport e quindi potrà adattarsi facilmente alla Moto2“.

Infine parola a Midori Moriwaki, figlia del fondatore nonchè amministratore delegato della Moriwaki che vedrà un pò il team Gresini come la proprio squadra ufficiale nella Moto2, anche se fornirà i telai ad altre squadre (G22 Racing, Matteoni, Interwetten).

Innanzitutto desidero ringraziare il Team Gresini per avere scelto la Moriwaki MD600 per partecipare all’impegnativo Campionato Mondiale Moto2. Per Moriwaki è una collaborazione molto importante, perchè il Team Gresini ha una grande storia nel motomondiale oltre ad avere una notevole e significativa esperienza. Siamo felici ed anche eccitati di essere stati coinvolti nel progetto come costruttore del telaio e ci auguriamo che la nostra collaborazione possa portare maggior brio al nuovo Campionato Moto2 e possa attrarre un maggior numero di fans in questa stagione che sta per cominciare.”

I primi test del 2010 sono in programma nelle prossime settimane in Spagna e vedrà così il team Gresini tornare nella “middle class” del Motomondiale dove ha corso a lungo vincendo anche il titolo 250cc nel 2001 con Daijiro Kato (oltre che nel 2004 con Dani Pedrosa come “supporto tecnico” del team di Alberto Puig).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi a Brno

MotoGP, Valentino Rossi: “Piloti Yamaha fortissimi tranne me”

bagnaia motogp

MotoGP: Francesco Bagnaia operato, obiettivo rientrare a Misano

zarco motogp

MotoGP: Johann Zarco, unica luce Ducati nel sabato a Brno