Moto2: Toni Elias “In questa categoria vietato rilassarsi”

Il leader del mondiale resta concentrato per Misano

2 settembre 2010 - 3:46

Neanche la febbre ha fermato Toni Elias. A Indianapolis è riuscito a conquistare la terza vittoria di fila consolidando la leadership di campionato, più che mai leader della Moto2, con un obiettivo: essere al meglio per Misano Adriatico e prolungare questa sequenza di vittorie nel Gran Premio di casa del team Gresini.

Il fine settimana di Indianapolis è stato molto, molto difficile per me“, spiega Toni Elias. “Sono stato male per tutto il tempo che sono rimasto a Indy, non era proprio il massimo, almeno fino a quando ho vinto la gara! Di questo devo dir grazie alla Clinica Mobile che mi hanno aiutato e consentito di correre.

Sono sicuro che a Misano sarò più in forma e cercheremo di proseguire il lavoro svolto nelle ultime gare. Sarebbe davvero bello riuscire a ottener qui un bel risultato perchè è il Gran Premio di casa del team e tutti ci teniamo molto.

La Moto2 è una categoria difficile, ci sono tanti piloti veloci ed è vietato rilassarsi, neanche per un momento: dobbiamo restare concentrati e continuare a lottare dando il massimo perchè ci sono ancora molte gare in calendario“.

Toni Elias può comunque dormire sonni tranquilli, almeno per il Gran Premio di Misano: sono ben 67 i punti di vantaggio rispetto ad Andrea Iannone, secondo in classifica.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP Austria: analisi e commenti delle Prove Libere 2

lowes moto2

Moto2, Austria: Sam Lowes si ripete anche nelle FP2

miller motogp

MotoGP, Austria: Miller e le KTM Tech3 nelle FP2 ‘bagnasciutte’