Moto2 Jerez Warm Up: brutta caduta di Alex De Angelis

Il più veloce nel Warm Up è Alex Debon su Luthi

2 maggio 2010 - 5:41

Il Warm Up della Moto2 a Jerez ha visto una bruttissima caduta con sfortunato protagonista Alex De Angelis. Il pilota sammarinese del team Scot, soltanto 26° ieri nelle qualifiche, è stato sbalzato dalla sua Force GP210 in prossimità della curva 4: lungo ruzzolone con 6 avvitamenti, 3 dei quali colpendo il collo nella posizione peggiore. Trasportato al centro medico del Circuit de Jerez, seguito dal Dottor Costa, per fortuna si è potuto tirare un sospiro di sollievo: Alex è cosciente, parla e non ha subito gravi danni, se non un colpo alla mano destra (che nelle riprese TV Dorna lo stesso pilota ex-MotoGP indicava) ed un colore al torace e alla schiena, già infortunata a Losail con una contusione lombo-sacrale.

Non correrà ovviamente il Gran Premio di Jerez, una gara che proietta al vertice altri italiani. Simone Corsi nel Warm Up ha sorpreso tutti portandosi in quinta posizione con la MotoBi del team JiR (ed inspiegabilmente il compagno di squadra Pasini è indietro per tutto il weekend, ora addirittura 39°), davanti a Claudio Corti scivolato alla “Dry Sac” mentre seguiva il poleman Shoya Tomizawa, 16° nel Warm Up.

Come sempre distacchi risicati con 20 piloti in /10, da Alex Debon il più veloce con la FTR Moto del Motor Sport 69 a Lukas Pesek, pilota del team Matteoni su Moriwaki. In questo “gruppone” ci sono Alex Baldolini (12°), Roberto Rolfo (17°) e Andrea Iannone (18°).

Più staccati Niccolò Canepa, a questo punto unico portacolori del team Scot, in 22° e Raffaele De Rosa in 28° posizione con la Mistral 610 del team Tech 3.

Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi a Brno

MotoGP, Valentino Rossi: “Piloti Yamaha fortissimi tranne me”

bagnaia motogp

MotoGP: Francesco Bagnaia operato, obiettivo rientrare a Misano

zarco motogp

MotoGP: Johann Zarco, unica luce Ducati nel sabato a Brno