Moto2 e Moto3, prove di 2017 in Aragona

Nei Test Post-GP in Aragona tante novità 2017 per Moto2 e Moto3: Zarco prova la WP-KTM, in pista la KALEX 2017, Binder testa la KTM Moto3 della prossima stagione.

27 settembre 2016 - 7:01

Archiviato il Gran Premio d’Aragona, diversi piloti e squadre delle classi Moto3 e Moto2 non si sono fermati: sempre al MotorLand Aragon hanno preso parte ad una giornata di Test Post-GP sotto un cielo azzurro che ha permesso di provare senza interruzioni.

Di fatto per le due categorie propedeutiche alla MotoGP si è trattato di un antipasto della stagione 2017. Il Campione del Mondo in carica nonché capoclassifica di campionato Johann Zarco (nella foto), futuro pilota Yamaha Tech 3 MotoGP, ha eccezionalmente provato la WP-KTM che debutterà nel Mondiale Moto2 2017 sempre con l’Ajo Motorsport e con Miguel Oliveira ed il neo-Campione del Mondo Moto3 2016 Brad Binder in sella.

Thomas Luthi (Garage Plus Interwetten) e Takaaki Nakagami (IDEMITSU Honda Team Asia) si sono poi concentrati sui telai Kalex per il 2017, oltre a due nuovi forcelloni, mentre Jonas Folger e Sandro Cortese, piloti del team Dynavolt Intact GP (squadra che passerà a Suter), hanno testato i nuovi freni Nissin, già provati a Brno subito dopo il weekend di gara. Continua anche il lavoro in Tech 3 con Xavi Vierge che ha testato diverse opzioni per quanto riguarda il telaio della Mistral 610 e le sospensioni Kayaba.

Regolarmente presenti a questi test i tre piloti saliti sul podio domenica, ovvero Sam Lowes ed il duo Marc VDS formato da Alex Marquez e Franco Morbidelli. L’inglese del Team Gresini ha lavorato particolarmente sulle sospensioni, concentrandosi poi sul passo gara in vista della trasferta extraeuropea, mentre il catalano e l’italiano hanno lavorato su tre tipi di set-up diversi, testando diverse opzioni per il 2017.

Passando alla classe Moto3, come detto il neo-Campione del Mondo Brad Binder ha provato nuovamente la KTM RC 250 GP in configurazione 2017, sguardo al futuro anche al box Mahindra Aspar con Francesco Bagnaia e Jorge Martin impegnati in prove di sviluppo per la moto dell’anno prossimo. In azione anche il vincitore del GP Jorge Navarro per test di affinamento del set-up, Niccolò Antonelli, mentre lo Sky Racing Team VR46 ha lavorato con i soli Andrea Migno e Lorenzo Dalla Porta con Nicolò Bulega rimasto precauzionalmente a riposo in seguito alla contusione al braccio destro rimediata domenica in gara.

1 commento

Lofoten
8:02, 17 febbraio 2017

Salve Sig. Gozzi, possibile che un pilota da sempre in attività fatichi così tanto quando deve salire su di una Ducati? A questo punto la presenza di Stoner diventa perfino un danno, perchè lui, da pensionato, reduce negli ultimi 2 anni dalla Honda sale per diletto sulla Ducati (che non ha praticamente più nulla di quella che guidava a suo tempo, nemmeno le gomme) e dopo pochi giri fa tempi che i professionisti non fanno in una giornata di prove? Mediaticamente è un richiamo incredibile, ma diventa un confronto impari per troppi piloti, quando non una guerra interna con uno che nemmeno necessita di guerreggiare. E vien da chiedersi, è veramente così difficile guidare una Ducati MotoGP?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

motogp catalunya sky sport

MotoGP Barcellona, occhio agli orari! Diretta Sky Sport/DAZN, differita TV8

marcon aegerter crash motoe

MotoE: Tommaso Marcon, incidente e sanzione. “Mi spiace per Aegerter”

bezzecchi moto2

Moto2: Marco Bezzecchi, prezioso 2° posto in una “domenica particolare”