Moto2, Assen: Cardelus e Tuuli out per infortunio, Lecuona e Quartararo penalizzati

La wild card andorrana ed il pilota finlandese hanno riportato due diverse lesioni, mentre Lecuona e Quartararo non hanno rispettato la bandiera rossa.

1 luglio 2018 - 6:50

In vista della gara odierna per la categoria intermedia del Motomondiale, c’è qualche novità da segnalare: oltre a perdere Nagashima per infortunio, non prenderanno parte al Gran Premio nemmeno Xavier Cardelus, wild card in questa occasione, che ha riportato la frattura della clavicola sinistra, e Niki Tuuli, che ha accusato una lesione ad un dito della mano sinistra. Cambia anche qualche posizione, con Iker Lecuona e Fabio Quartararo sanzionati con una retrocessione di tre posizioni in griglia.

“Nel corso delle qualifiche avevamo pianificato una strategia, quella di attaccare alla fine per migliorare il tempo realizzato all’inizio” ha dichiarato Xavier Cardelus dopo le qualifiche. “La bandiera rossa a tre minuti dalla fine ha scombinato i nostri piani e, quando sono tornato in pista, tutti hanno puntato ad uno sprint che permettesse di migliorare in due soli giri. Avevo una seconda tornata a disposizione e ho cercato di dare il massimo, ma sono caduto e ho accusato una forte botta alla clavicola sinistra, che si è rotta. Ora dobbiamo tornare presto a Barcellona e pensare ad un’operazione.”

Niki Tuuli, pilota finlandese del SIC Racing Team, è stato protagonista sempre in qualifica di una violenta caduta alla Strubben, rimanendo inizialmente dolorante in mezzo alla pista e provocando l’esposizione della bandiera rossa, che ha permesso di soccorrere il pilota. Tuuli ha accusato una lesione ad un dito della mano sinistra, per la quale è stato operato già sabato pomeriggio a Groningen (è stata necessaria una parziale amputazione del dito), e di conseguenza non prenderà parte alla gara odierna.

Per quanto riguarda invece Fabio Quartararo e Iker Lecuona, i due piloti sono stati sanzionati per non aver rispetto la bandiera rossa esposta poco dopo la caduta di Tuuli. Il regolamento dice chiaramente che “quando la sessione viene interrotta, i piloti devono ritornare lentamente in pit lane”, contrariamente invece a quanto fatto dai due piloti. Comminata quindi ad entrambi una sanzione: il pilota Speed Up, settimo in qualifica, scatterà dalla decima casella, mentre lo spagnolo del Swiss Innovative Investors, 19°, si ritrova 22°.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Honda vs Yamaha vs Kawasaki: super Test per la 8 ore di Suzuka

Moto2: Luca Boscoscuro “La mia Speed Up è come una figlia”

Valentino Rossi: “Ad Assen con fiducia”. Vinales: “Addio Mondiale”