Moto2: Alex De Angelis vuole tornare presto in pista

Attualmente a piedi si cerca una soluzione

26 agosto 2010 - 0:18

Chiusa la parentesi in MotoGP con il team Interwetten Honda in sostituzione di Hiroshi Aoyama, accertati i problemi del RSM Team Scot, ad Alex De Angelis non resta che studiare una soluzione per tornare quanto prima in pista nel mondiale Moto2. In un comunicato il pilota sammarinese ha chiarito il proprio presente, spiegando di aver già dei contatti con diverse squadre.

Aoyama è tornato al suo posto nel team Interwetten MotoGp quindi, mio malgrado, non sarò al via del Gp di Indianapolis. Gli accordi prevedevano che al termine della mia sostituzione sarei dovuto rientrare nel team RSM Scot ma al momento la squadra ha sospeso i programmi per l´anno in corso. Dal podio ottenuto in MotoGp lo scorso anno proprio a Indy, mi ritrovo purtroppo a guardare la gara in tv non per colpa mia e ovviamente sono molto rammaricato.

Non mi sono però perso d´animo, e mi sto rimboccando le maniche per trovare una soluzione che mi permetta di finire la stagione in un team di Moto2. Al momento ci sono numerosi contatti ma è molto difficile mandare in porto le trattative: i team sono tutti a posto e per fare una terza moto serve un grande budget. In più, contrattualmente parlando, non è facile lasciare a piedi un pilota per fare posto a me, serve tempo.

Cercherò di fare di tutto per essere presente al mio gran premio di casa della prossima settimana e valuterò ogni possibilità che sia almeno competitiva“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pit Beirer: “Pedrosa non è marketing, vuole fare la differenza con KTM”

Honda vs Yamaha vs Kawasaki: super Test per la 8 ore di Suzuka

Moto2: Luca Boscoscuro “La mia Speed Up è come una figlia”