Moto2: Alex De Angelis “Sbagliato non farmi correre”

Dopo il brutto volo nel Warm Up voleva correre a Jerez

2 maggio 2010 - 11:44

Grande preoccupazione questa mattina per Alex De Angelis, caduto rovinosamente nel Warm Up alla curva numero 4 del circuito di Jerez. Per fortuna le condizioni del pilota sammarinese sono “buone”: gli accertamenti e la TAC effettuati in ospedale hanno evidenziato un lieve trauma alla mano destra, nulla più, nulla meno. Per questa ragione il pilota del team Scot voleva correre, ma è stato fermato dalla direzione gara…

I tecnici avevano fatto delle modifiche in vista della gara di oggi purtroppo però, a causa della caduta, non siamo riusciti a valutarne il loro potenziale“, ricorda De Angelis. “La direzione gara ha, infatti, deciso che era meglio per me non prendere parte al Gp di Spagna, una decisione a mio parere assolutamente esagerata e discutibile. Ho fatto tutti gli accertamenti del caso e nessun problema è emerso.

Non ho nemmeno un graffio e avrei potuto gareggiare con la massima tranquillità. Mi dispiace tantissimo per la squadra, per gli sponsor e per tutte le persone che mi seguono; indubbiamente avremmo potuto fare una bella rimonta e una gara avvincente, anche se è chiaro che il podio non era alla nostra portata“.

Alex De Angelis si ritrova così dopo due gare a zero punti della classifica, con già 45 da recuperare su Shoya Tomizawa: non sono pochi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

vietti arbolino moto2

Moto2: Vietti, Arbolino, Dalla Porta e gli altri, le frecce tricolori del 2022

MotoGP, Pit Beirer

MotoGP, KTM a muso duro con Ducati: la preseason si surriscalda

haslam italjet 125cc - MotoGP

MotoGP, la storia: la “meteora” Italjet in 125cc negli anni 2000