Moto2: a Barcellona su di un tracciato conosciuto a febbraio

Prove lo scorso febbraiio, anche se con altri motori

29 giugno 2010 - 1:44

Dopo Assen per la Moto2 non c’è un momento di sosta: tra cinque giorni si accenderanno nuovamente i motori sul Circuit de Catalunya di Barcellona per la settima prova stagionale, in un circuito finalmente conosciuto da squadre e piloti che hanno avuto modo di provare nel corso dell’inverno.

Lo scorso mese di febbraio complessivamente più di 20 piloti scesero in pista per il primo test “collettivo”, anche se non con i propulsori Honda by GEO Technology del mondiale, arrivati soltanto per le prove IRTA di marzo.

Mancarono a quella sessione di test squadre di vertice come il Gresini Racing, Speed Up (Talmacsi era presente con una CBR di serie), JiR, Matteoni, Stop And Go, Scot, Aeroport de Castello e WTR.

Oltretutto a quell’epoca i team Aspar e Cardion AB Motoracing provarono con i telai RSV Motor, mentre oggi corrono rispettivamente con Suter e FTR…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, tecnica: I 4 anni di sviluppo KTM prima della vittoria (1/2)

MotoGP, Andrea Iannone

MotoGP, Andrea Iannone a rischio: sentenza ad ottobre?

Moto2 Bastianini Marini

Moto2, Austria: Bastianini-Marini, dal botto 2019 alla lotta al vertice 2020