Tom Sykes: “La BMW è già lì, ora vediamo che succede”

Tom Sykes chiude il venerdi in quarta posizione. "Ci manca motore, ma il potenziale è molto alto. La qualifica sarà una lotteria, non ho mai provato la supersoffice"

22 febbraio 2019 - 11:44

Tom Sykes nessuno se lo aspettava così aggressivo con la BMW appena rientrata in forma ufficiale in Superbike. Il Boscaiolo conferma quanto di buono fatto vedere nei test, per un quarto tempo che ha fatto gonfiare il petto al numero uno di BMW Motorrad, herr Markus Schramm arrivato appositamente per seguire il debutto. C’è da sottolineare che la S1000RR ha iniziato la stagione con un propulsore pressochè stock, da Aragon in avanti arriveranno due evoluzioni. Qui cronaca e tempi del venerdi

“La Superpole? Una lotteria”

Sono felice ma ci sono aree dove possiamo migliorare sorride sereno Tom Sykes. “Sfortunatamente tutti hanno già visto che in rettilineo siamo un pò in difficoltà, tenere testa in curva a piloti di questo livello non sarà facile. Mi conforta il fatto che la moto gira veramente bene, telaisticamente siamo veramente a posto. Temo un pò la Superpole, sembra strano perchè è sempre stata la mia specialità, il fatto è che non ho mai provato la gomma da qualifica sulla S1000RR. Aspettative? Sto dormendo sereno, proverò a partire bene e non farli scappare. Per noi questo è un anno di rodaggio, siamo venuti in Australia senza sapere cosa aspettarci. Adesso però siamo lì, vediamo che succede…”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Superbike: Ducati gira a Imola con Bautista e Davies il 24 aprile

Supersport 300: Wild card a Imola per Matteo Bertè e ProGP Racing

Superbike: Honda, dove sei finita?