Supersport: Problemi di gomme, gara con il flag-to-flag?

Supersport: problemi di gomme nel primo giorno di test, in vista una gara con cambio obbligatorio. Dominio Yamaha Evan Bros con Krummenacher e Caricasulo

18 febbraio 2019 - 6:23

Supersport, la Yamaha Ewan Bros ha dominato la prima giornata di test a Phillip Island piazzando lo svizzero Randy Krummenacher davanti al nostro Federico Caricasulo. Per il talento ravennate paurosa caduta alla curva undici (l’ultima, velocissima…) con gravi danni alla R6 ma nessuna conseguenza fisica. Come ogni volta su questo tracciato, le gomme (stradali) Pirelli stanno incontrando grossi problemi di tenuta: manca ancora conferma ufficiale, ma probabilmente vedremo una gara flag-to-flag, cioè con cambio gomma posteriore obbligatorio.

Coppia veloce

Il binomio Ewan Bros ha dominato la giornata, con “Carica” più veloce al mattino e pronta risposta di Krummenacher nel pomeriggio: solo 62 millesimi fra i due compagni di squadra. La R6 è andata molto forte anche nelle mani di Jules Cluzel, che ritenta l’assalto al titolo con il supporto di GMT94, formazione transalpina che ha fatto la storia dell’Endurance. Cluzel precede il connazionale Lucas Mahias, che avrà il difficile compito di sovvertire il pronostico tentando di riportare la Kawasaki in gioco per il Mondiale. Non sarà compito facile: a referto una scivolata alla curva quattro, senza danni. Ha toccato violentemente terra anche Raffaele De Rosa, quinto tempo con la MV Agusta F3.

Gli altri italiani

Federico Fuligni, con la seconda MV Agusta, è quindicesimo e precede un Ayrton Badovini che non ha ancora trovato le misure alla Kawasaki Pedercini. Precedono Maria Herrera, autrice del diciottesimo crono.

1 commento

Katana05
22:07, 22 febbraio 2019

Francamente non si capisce quale sia il problema che affligge Phillip Island da alcuni anni a questa parte, perchè li si corre da decenni e problemi così, anche quando la tecnologia delle gomme era meno raffinata, non ce n’erano mai stati. E’ un problema di layout o di asfalto troppo abrasivo? Di certo non è un problema di mescole, visto che colpisce costruttori diversi e nessuno riesce a trovare una soluzione definitiva. Un aprofondimento sarebbe gradito.

POTRESTI ESSERTI PERSO

Superbike: Ducati top secret, niente info sui test di Aragon

Alex Lowes a gamba tesa: “Yamaha, non ascoltare Melandri”

Superbike: Rallentare la Ducati? Ecco cosa dice il regolamento