2 commenti

l.zecchin_417
9:37, 22 marzo 2019

Ciao Paolo.
Al lato pratico gli conveniva che Ducati continuasse a corrrere con i bicilindrici usavano una 1200 strozzata elaborata avevano piu’ volte richiesto l’omologazione della 1300 aperta chiaramente rifiutata ma col senno di poi
se omologavano la 1300 dichiarati 215 cv all’albero con il 3% concesso dal regolamento 225 cv scarsi
contro i 245 del V4 gli sarebbe andata di lusso e comunque Carlos Ceca ha corso con una 1198 da 200 cv
contro le migliori Aprilia alle quali pagava almeno 40 cv di dazio e nonostante si corresse ancora a Monza circuito che offre indubbie opportunita’ alle moto piu0 veloci ha comunque vinto l’ultimo mondiale sbk su una moto a due cilindri…..
Detto che dal regolamento tecnico non si capisce un caxo sembra piu’ una presa per il C..lo che un regolamento in sintesi ti do’ delle regole scritte per penalizzare chi ha speso piu’ soldi e comunque mi tengo la possibilita’ di rallentarmi a mio piacimento MHA ….. Aprilia e MV hanno tolto i battenti a ragion veduta…
0
0

    Paolo Gozzi
    9:51, 22 marzo 2019

    Ciao, adesso spendono tutte, per cui almeno lì la parità è assicurata 🙂 In effetti il regolamento tecnico ad oggi è complicatissimo e non funziona. Se partiamo dal presupposto che la Superbike debba offrire gare combattute “per forza” (piaccia o no, questo è (sarebbe…) lo spirito del regolamento) allora così non va e servono alcune regolette semplici semplici. Ne riparliamo a breve.