Superbike: Pirelli riporta ad Aragon la “gommina Bautista”

Pirelli porta due novità al Motorland Aragon: un'anteriore e una posteriore molto dure. Il fattore gomme è decisivo nel duello Bautista-Rea

3 aprile 2019 - 12:00

Alvaro Bautista disporrà anche al Motorland Aragon della gomma anteriore dura siglata X1071 rivelatasi l’asso nella manica per dominare i due round Superbike precedenti in Australia e Thailandia. In entrambi i tracciati lo spagnolo della Ducati era stato il solo fra i top rider a puntare sulla soluzione più dura, riuscendo a fare una differenza tremenda. In passato era Jonathan Rea ad affidarsi per l’anteriore su soluzioni più “consistenti” degli avversari, adesso c’è un pilota – appunto Alvaro Bautista – che gradisce e riesce a sfruttare al limite soluzioni anteriori ancora più dure di quelle del nordirlandese. (Qui gli orari in TV)

Fattore gomme 

Se n’è parlato poco in quest’ultimo mese, ma il fattore gomme ha recitato un ruolo fondamentale nei due round d’apertura. Alvaro Bautista non solo si è adattato molto in fretta alle Pirelli, ma sta riuscendo a sfruttarle meglio di chiunque altro. Perfino di Rea che nella gestione dell’aderenza è sempre stato maestro. Per il terzo round iridato Pirelli ha inserito nell’allocazione un’anteriore ancora più dura, siglata X1118, mai usata in precedenza, nella misura 125/70: sarà indicata come “C” nella lista.  Pirelli la descrive come “più rigida e stabile” quindi dovrebbe andare molto incontro alle caratteristiche di guida di Alvaro, che viene dalla MotoGP dove si utilizzano gomme Michelin di norma assai più rigide e dure rispetto alle Pirelli WorldSBK. Il Motorland è un tracciato molto diverso da Phillip Island e Buriram, ma chissà se Alvaro riuscirà a trarre ulteriore vantaggio da questa inedita soluzione.

Posteriori maggiorate 

Novità anche per le posteriori. Arriva infatti la Y0187, che sarà indicata come C (la più dura delle tre disponibili) che Pirelli descrive come particolarmente indicata per asfalti freddi. Il meteo non è molto promettente per il week end, magari tornerà utile. La soluzione B è la X0914 con la quale Jonathan Rea fece la differenza nel round di Magny Cours, lo scorso ottobre. Ma allora non c’era Alvaro Bautista…

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Superbike: “Jonathan Rea ora ha un avversario al suo livello”

Alvaro Bautista, come fai? Il nuovo fenomeno ai raggi X

Superbike: Ducati gira a Imola con Bautista e Davies il 24 aprile