Superbike: Jonathan Rea, “Altri due anni di contratto, poi smetto”

Il due volte campione del Mondo si candida per restare in Kawasaki fino al 2020 compreso. "Poi lascerò, non voglio correre troppo a lungo"

30 agosto 2017 - 7:33

Superbike, Jonathan Rea parla del suo futuro e anticipa le mosse di mercato 2019, quando tutti i big (anche in MotoGP…) saranno in scadenza.

“Ho ancora un anno di contratto con Kawasaki e anche se non voglio correre per troppo tempo, un rinnovo di altri due anni sarebbe perfetto” ha detto il 30enne nordirlandese. “Sto guidando meglio di come abbia mai fatto, e penso che l’esperienza conti moltissimo nelle corse. La miglior situazione per me sarebbe restare in Kawasaki e costruire un futuro con loro. Non sto pensando troppo in là perché sono fortunato ad avere un contratto per il prossimo anno. Sono sicuro che a metà anno 2018 il mio manager si divertirà nel paddock! Molti piloti della griglia di MotoGP avranno il contratto in scadenza alla fine del prossimo anno e sarà lo stesso nel Mondiale Superbke. Tutti i team ufficiali saranno a caccia di piloti a fine 2018, quindi sarà una stagione divertente…”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Marc Marquez è al 100%: numero spettacolare in MX

Perché Honda non è in Moto2? Ne parla Hiroshi Aoyama

MotoGP, caso Ducati: la ‘guerra fredda’ dopo la sentenza