Superbike: Honda Moriwaki, il test in Thailandia è rimandato?

Leon Camier e Ryuichi Kiyonari non sono ancora riusciti a girare a Buriram. Problemi di dogana?

28 gennaio 2019 - 15:16

Che fine ha fatto la  Moriwaki Althea Honda Racing, attesa come grande novità del Mondiale Superbike 2019? Dal momento dell’annuncio ufficiale dello scorso novembre a Milano, con tanto di imprimatur HRC, non si è saputo più niente della squadra che schiererà Leon Camier e Ryuichi Kiyonari.

Commenta

per primo!

Moriwaki Althea Honda Racing  non ha preso parte ai test di Jerez e Portimao insieme a tutte le altre squadre, in quanto la squadra ha scelto Buriram, in Thailandia, come pista test. In base al regolamento che limita fortemente l’attività di collaudo, non si può girare indifferentemente in più continenti. Ma il previsto shakedown non è stato ancora effettuato, almeno stando all’indiscrezione pubblicata dal britannico Motor Cycle News. Sembra che l’intoppo sia dipeso da un ritardo nello sdoganamento del materiale Sempre secondo MCN il test verrà effettuato a fine di questa settimana, e sarà a porte blindate. A noi comunque risulta che  Kiyonari abbia già giato con  CBR1000 RR che verrà usata nel Mondiale: si tratta degli stessi identici mezzi che HRC ha già schierato alla 8 Ore di Suzuka, con i necessari adeguamenti regolamentari. L’operazione rientro ufficiale dopo 16 anni di stop è quindi avvolta nel mistero.

Per vedere Camier e Kiyonari in azione bisognerà dunque aspettare gli ultimi test di gruppo previsti a Phillip Island lunedi 18 e martedi 19 febbraio, nell’imminenza dell’apertura del Mondiale, nel week end successivo sullo stesso tracciato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

ASBK Phillip Island: Troy Bayliss subito il più veloce

Ana Carrasco: “Voglio arrivare a competere in MotoGP”

Superbike: “Il vantaggio Ducati non sono i giri, ma la special stradale”