Superbike Donington: Esordio stagionale per Niccolò Canepa

A Donington Park vedremo in pista in Superbike cinque wild card di alto livello. Occhio a Niccolò Canepa, Leon Haslam e la giovane star del BSB Bradley Ray.

19 maggio 2018 - 10:51

[tps_title] Niccolò Canepa [/tps_title]

Commenta

per primo!

A Donington Park farà il suo esordio stagionale nel Mondiale Superbike Niccolò Canepa, che correrà la sua prima gara da wildcard nel 2018 con una terza Yamaha YZF-R1 ufficiale. Da un paio di stagioni il pilota genovese è impegnato nel Mondiale Endurance col team Yamaha GMT94, squadra con cui finora ha ottenuto grandi risultati. La vittoria dello scorso settembre al Bol d’Or è stata infatti preceduta da altre cinque affermazioni: 12 Ore di Portimao e 8 Ore di Oschersleben nel 2016 e 24 Ore di Le Mans (primo italiano a vincerla 21 anni dopo Piergiorgio Bontempi), 8 Ore di Oschersleben e 8 Ore dello SlovakiaRing nella stagione 2016/2017, con queste ultime tre vittorie che sono valse a Canepa il primo titolo mondiale nella specialità per un pilota italiano. Prima di passare all’Endurance, Canepa ha corso per numerosi anni tra Superstock 1000 FIM Cup (dove ha anche vinto il titolo nel 2007), Mondiale Superbike e Motomondiale (MotoGP nel 2009 e Moto2 nel 2010). A Donington Canepa tornerà a correre in Superbike due anni dopo la sua ultima presenza, che risale a quando nel 2016 ha sostituito l’allora infortunato Sylvain Guintoli a Laguna Seca.

nextpage

[tps_title] Leon Haslam [/tps_title]

Dopo Imola, Leon Haslam correrà col team Kawasaki Puccetti Racing anche a Donington Park. “Pocket Rocket” correrà nuovamente con una Ninja ZX-10RR con livrea Elf, in onore di suo padre Ron, e cercherà di ripetere le buone performance di un anno fa sulla pista di casa. Nel 2017 Haslam ha infatti ottenuto un bellissimo podio in Gara 1 alle spalle del solo Tom Sykes e sembrava potesse fare molto bene anche in Gara 2, dove però è finito a terra nelle fasi iniziali per un contatto. Leon Haslam ha corso in pianta stabile nel Mondiale Superbike nel 2004 e dal 2009 al 2015, ottenendo numerosi piazzamenti sul podio tra cui quattro vittorie, e la sua stagione migliore è stata quella del 2010, quando con Suzuki Alstare ha trionfato in tre occasioni e ottenuto il secondo posto finale dietro a Max Biaggi. Dal 2016 corre con una Kawasaki nel British Superbike (dove aveva già corso dal 2005 al 2008) e lo scorso anno si è giocato il titolo con Shane Byrne e Josh Brookes fino all’ultimo round a Brands Hatch, dove una brutta caduta ha messo fine ai suoi sogni di gloria. Al momento è in testa al campionato con 115 punti e 14 lunghezze di vantaggio su Bradley Ray.

nextpage

[tps_title] Bradley Ray [/tps_title]

Tra le wild card più attese non può mancare senza dubbio Bradley Ray, vera e propria rivelazione del British Superbike 2018. Il 21enne di Ashford correrà a Donington col team Buildbase Suzuki, la stessa squadra con cui ha sorpreso tutti proprio a Donington vincendo le prime due gare della stagione. Ray, che al momento è secondo in campionato con 101 punti (a -14 dal leader Leon Haslam), debutterà nel Mondiale Superbike con una Suzuki vicina alle specifiche BSB. In passato questo giovane pilota dal look hipster ha corso con ottimi risultati nella Red Bull MotoGP Rookies Cup (dal 2012 al 2014), nel CEV Moto3 e anche nel British Supersport (3° nel 2016).nextpage

[tps_title] Gino Rea [/tps_title]

Già alla sua prima stagione tra le Superbike Gino Rea correrà come wild card nel Mondiale a Donington. Rea, che nei primi tre round del BSB ha ottenuto due piazzamenti a punti, porterà in pista la Suzuki del team OMG Racing con l’obiettivo di arrivare il più in alto possibile. Classe 1989, Rea è approdato al British Superbike dopo numerose stagioni tra Mondiale Supersport (2010, 2011 e dal 2015 al 2017) e Mondiale Moto2 (dal 2012 al 2014) e i suoi risultati di maggiore spicco sono una vittoria nel WorldSSP a Brno nel 2011 e un podio in Moto2 a Sepang nel 2012. In passato è stato Campione Europeo Superstock 600 nel 2009.nextpage

[tps_title] Mason Law [/tps_title]

Oltre a Bradley Ray e Gino Rea, farà il suo esordio nel Mondiale Superbike anche Mason Law. Il giovane pilota di Southend-on-sea correrà con la Kawasaki del Team WD-40, compagine con cui quest’anno sta disputando la sua prima stagione nel BSB. Law, che finora nel 2018 ha ottenuto come miglior risultato un 15° posto in Gara 1 a Oulton Park, ha trionfato nel National Superstock 600 Championship nel 2015 e ha anche disputato un paio di gare nel Mondiale Supersport l’anno prima, quando ha corso a Magny Cours e Losail andando a punti in entrambe le occasioni.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Moto3, Test Jerez: Arbolino top di giornata, riecco Fenati

Moto2, Test Jerez: Marini da record nella prima giornata

Moto3, Celestino Vietti: “Devo migliorare in molti aspetti”