Superbike Aragon: Barni Ducati sorpresa, Xavi Fores pronto per vincere?

Barni Ducati sugli scudi: lo spagnolo Xavi Fores arriva da terzo in classifica alla gara di casa. Sognare, perchè no?

11 aprile 2018 - 9:34

Ducati Barni è una piccola squadra ma ha una gran moto (Ducati Panigale) e un gran pilota,  Xavi Fores. Che, dopo i due podi conquistati fra Australia e Thailandia, arriva al Motorland Aragon, la gara di casa, da terzo in classifica Mondiale (miglior piazzamento in carriera) e con il potenziale per giocarsi qualcosa di grande, magari la prima vittoria iridata. Reduce dal trionfale week end nel CIV a Misano, dove Barni Ducati ha centrato una doppia-doppia con Michele Pirro e Matteo Ferrari dominatori delle due gare, la squadra bergamasca sarà sotto i riflettori. (Qui gli orari TV del week end)

PIEDI PER TERRA – Marco Bernabò, l’appassionato proprietario del Barni Racing, tira il freno. “Dobbiamo restare con i piedi per terra e non farci prendere dall’euforia. Quello che abbiamo fatto fin qui e i risultati ottenuti sono frutto del lavoro ed è questa l’unica strada da seguire per continuare a far bene. Questo sarà il gran premio di casa per Xavi ed è chiaro che dopo i risultati dell’Australia e della Thailandia tutti si aspettano molto da lui, per questo dovrà cercare di non farsi schiacciare dalla pressione, ma essere concentrato e continuare a lavorare in sintonia con la squadra come ha sempre fatto”.

CALMA – Xavi Fores, che nel Mondiale è in scia a Rea e Melandri e davanti all’ufficiale Davies, professa tranquillità. “Come ha detto Marco Barnabò devo cercare di essere calmo, rilassato e lavorare come abbiamo fatto i Tailandia. Aragon è una pista che non si adatta bene alla nostra Ducati Panigale R per questo spero di trovare subito il giusto feeling con il setup. E’ il primo gran premio in Europa ed è un po’ come se iniziasse un nuovo campionato. Tutti arriveranno con grandi motivazioni e noi non dobbiamo farci cogliere impreparati”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Esclusiva, Enea Bastianini: “Fra qualche gara saremo competitivi”

Moto2, Sargent (Triumph): “Esordio di successo in Qatar”

Jonathan Rea, l’autobiografia: in posa per la copertina