Superbike 2019: Anche Jordi Torres aspetta e spera

Lo spagnolo, archiviata la parentesi MotoGP, è fra i tanti che rischiano di restare a piedi

21 novembre 2018 - 8:18

Esaurita la breve parentesi in MotoGP come sostituto di Tito Rabat, lo spagnolo Jordi Torres è uno dei numerosi piloti ex Superbike che aspetta improbabili spiragli in chiave 2019. “Non ho niente in mano per il prossimo anno, in questi giorni sto cercando di mantenere un buon rapporto con Ducati MotoGP, mi sono candidato a fare il sostituto durante  la prossima stagione, nel caso si liberi qualche posto. Forse questa è la mia unica possibilità di fare qualche gara nel 2019″ ammette Jordi.

4

Commenti

Dì la tua!

Non è una bella prospettiva per un pilota che ha vinto sia in Moto2 (GP Germania 2013) che in Superbike, al termine della prima stagione (2015) con l’Aprilia Red Devils in Qatar.  “Mi piacerebbe continuare a correre in  Superbike, ma tutte le squadre sono al completo” è l’amara considerazione di Torres.  “Molti piloti  sono disoccupati: oltre a me anche Xavi Fores, Eugene Laverty, Loris Baz e Lorenzo Savadori. Il campionato mondiale Superbike è un buon campionato, lo adoro. Ma qualcosa deve cambiare, deve essere considerato più importante.” 

4 commenti

Ridge
6:11, 21 novembre 2018

Savadori ha comunque dichiarato che la motoE non si accavalla con le date del campionato SBK quindi, se trovasse una sella…

higwr_622
1:11, 21 novembre 2018

Ma Savadori non ha firmato con Gresini per la MotoE?

POTRESTI ESSERTI PERSO

Moto3, Test Jerez: Arbolino top di giornata, riecco Fenati

Moto2, Test Jerez: Marini da record nella prima giornata

Moto3, Celestino Vietti: “Devo migliorare in molti aspetti”