Superbike 2017 Via Malesia e Jerez, resta il black out estivo!

Dorna non ha ancora pubblicato il calendario, ma vi possiamo rivelare che spariranno Malesia e Jerez. E che ci sarà ancora la criticatissima sosta estiva...

2 novembre 2016 - 11:41

Dorna non ha ancora ufficializzato il calendario del Mondiale Superbike 2017. Ma nel paddock gira una bozza NON UFFICIALE  che vi proponiamo qui sotto.

CERTEZZE – Spariscono i round di Sepang, in Malesia (dopo appena tre anni…) e Jerez. Verranno sostituite da due ritorni: Brno (Repubblica Ceca) e Portimao (Portogallo). Aldilà del tourbillon di circuiti e date, colpisce che nonostante le tantissime critiche piovute da ogni parte (media, TV, team, appassionati) resterà la pausa estiva: anche nel 2017 la Superbike si fermerà da metà luglio a metà settembre. L’ultimo round prima dello stop dovrebbe disputarsi in Usa, ma Laguna Seca non ha rinnovato e Dorna sta sondando la disponibilità di Indianapolis (nella foto d’apertura).

FORMAT – Continua l’esperimento di gara 1 anticipata al sabato, con il medesimo orario di partenza alle 13. La novità sarà che anche nei round britannico e portoghese l’orario resterà lo stesso, per esigenze televisive: la passata stagione a Donington la partenza è stata data alle 16 (italiane) con grave danno all’audience. Il Mondiale Supersport 300, novità tecnica 2017, si correrà solo nei round europei.

LA BOZZA – 26 febbraio Phillip Island (Australia); 12 marzo Buriram (Thailandia); 2 aprile Aragon (Spagna); 16 aprile Assen (Olanda); 30 aprile  Imola (Italia); 28 maggio Donington (GB); 11 giugno Brno (Repubblica Ceca); 18 giugno Misano (San Marino); 9 luglio Indianapolis (Usa)?; 17 settembre Lausitzring (Germania); 1 ottobre Magny Cours (Francia); 15 ottobre Portimao (Portogallo); 29 ottobre Losail (Qatar).

3 commenti

Dlindlon
8:11, 3 novembre 2016

Ormai la strategia di Don Carmelo è conclamata. Per Dorna il WSBK è un campionato che deve necessariamente essere di second’ordine, ovvero complementare e NON alternativo al Motomondiale. Inoltre Ezpeleta con la Superbike ha in mano un Jolly mica male: fino a che per Dorna la WSBK genera utili e riesce ad avere una sua logica economica il campionato delle derivate dalla serie rimane distinto dal Motomondiale. Qual’ora le cose girassero male la Superbike diventerà una Superstock e verrà incorporata nel Motomondiale al posto della Moto2 (come alcuni addetti ai lavori hanno spesso paventato).
La mia speranza è che il BSB diventi un vero e proprio campionato europeo SBK in modo tale da avere una vera alternativa per ritornare ad avere passione e pubblico negli autodromi…

marcogurrier_911
10:11, 2 novembre 2016

Trovo ancora più brutto la perdita di Jerez, circuito storico anche della vecchia F1 la cui seconda parte è da pelo.
Sarei curioso di sapere i dati auditel della stagione SBK confrontati con quelli 15.
Mi auguro cambino idea sulla pausa estiva!

Sbulbor
1:11, 2 novembre 2016

no vi prego Indianapolis noooo, pista insulsa

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Ducati-Yamaha, test a Misano. Con Pirro e Folger anche Bautista e Davies

MotoGP, Assen: Alex Rins “Sarà battaglia anche quest’anno”

Pit Beirer: “Pedrosa non è marketing, vuole fare la differenza con KTM”