Joshua Brookes riparte dall’Australasian Superbike

Conclusa l'esperienza nel WSBK, Joshua Brookes correrà una-tantum in madrepatria con Kawasaki aspettando di definire il suo futuro nel BSB.

7 dicembre 2016 - 8:44

Quale futuro per Joshua Brookes? Conclusa l’esperienza da dimenticare nel World Superbike con Milwaukee BMW, il Campione 2015 del BSB tuttora sta cercando una sistemazione proprio oltremanica dopo il naufragio del progetto Halsall Racing (con Yamaha) per la stagione 2017.

Aspettando lumi su quel che sarà il suo futuro, Brookes non resterà fermo nelle prossime settimane. A sorpresa l’ex Campione nazionale Superbike e Supersport ha infatti annunciato l’impegno nell’atto conclusivo dell’Australasian Superbike Championship in agenda il 17-18 dicembre prossimi al Sydney Motor Sport Park (ex-Eastern Creek) in sella ad una Kawasaki Ninja ZX-10R preparata dal team SA Kawasaki BCperformance.

Brookes sostituirà l’infortunato Ben Burke andando ad affiancare il capoclassifica di campionato Robert Bugden per un impegno agonistico, per sua stessa ammissione, assolutamente non previsto.

Mi aspettavo di trascorrere diverse settimane di relax in Australia quando, settimana scorsa, Kelvin di SA Kawasaki mi ha chiamato offrendomi questa opportunità“, ha spiegato Brookes. “Dopo la chiusura di Oran Park di fatto Eastern Creek è il mio circuito di casa. Trascorsi 11 anni in Europa avevo voglia di correre in Australia e quando si è presentata questa opportunità non ho potuto dire di no“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoE: Ecco presentato il team Octo Pramac

Ken Roczen: “Una vittoria importante per me e per la squadra”

Max Biaggi assolto dall’accusa di evasione fiscale