BMW, una domenica bestiale ma Tom Sykes è ottimista

Tom Sykes non perde l'ottimismo ma per la BMW la trasferta in Thailandia è stata piena di problemi. Con il motore stock non si va lontano

18 marzo 2019 - 3:25

BMW sta scoprendo quanto sia dura sviluppare una moto nuova a Mondiale iniziato. Tom Sykes è uscito di scena in gara 2 per il cedimento della frizione e di primo mattino aveva saltato il warm up per la rottura di un cavo elettrico. Il gigante tedesco porta a casa dalla Thailandia il nono posto nella corsa del sabato, ma a 28 secondi dalla Ducati. Nella sprint race Tom è finito appena fuori dalla zona punti, decimo. In una Superbike di altissimo livello come quella di quest’anno pensare di ben figurare con un motore pressochè Stock è utopia. In Superpole la S100RR di Sykes ha fatto 296 km/h, contro 315 della Ducati di Bautista. Nei primi due settori del circuito Sykes perdeva 1″2, nell’ultimo pagava un solo decimo allo spagnolo. Date un motore a Tom, per favore…

“Io penso positivo” 

Come a Phillip Island i rettilinei sono stati  una spina nel fianco per noi, spero che in un futuro non troppo lontano questo problema verrà risolto” si augura Tom Sykes, campione del Mondo 2013 con Kawasaki. “Peccato il problema in gara 2 perchè avevamo fatto delle modifiche e stavamo andando forte. Il nono posto di sabato mi dè grande fiducia perchè entrare in top ten su un circuito così veloce con il gap di motore che abbiamo in questo momento ci dice che in altre aree la moto è veramente a posto. La S1000RR nel misto è un portento, e non scordate che io sono salito su questa moto la prima volta il 18 dicembre, abbiamo mesi e mesi di ritardo nello sviluppo rispetto agli altri.”

Arrivano concessioni? 

BMW avrà il motore evo a maggio, qiundi Tom Sykes dovrà soffrire anche ad Aragon, che ha un rettilineo di un chilometro. Un risvolto positivo c’è: quasi sicuramente dopo la Spagna la S1000RR avrà le “concession parts”, cioè potrà via libera regolamentare introdurre aggiornamenti, non solo di motore ma anche di ciclistica.  Tom Sykes predica ottimismo. “Ho molta esperienza, la BMW ha una ciclistica portentosa e  ci toglieremo parecchie soddisfazioni. Fidatevi…

1 commento

walterguzzi
9:09, 18 marzo 2019

che figura di m…e continuano , non hanno capito che non sanno fare le moto da corsa

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Lorenzo Zanetti: umile, affidabile e …velocissimo

Tom Sykes: “BMW da sballo, il podio di Misano è il primo passo”

Marco Melandri, adesso hanno paura di lui?