Supersport Magny Cours Prove 2: Parkes precede Cluzel

Due Honda, due Kawasaki con Massimo Roccoli 6°

6 ottobre 2012 - 7:46

Dieci piloti racchiusi in meno di 1″, un “veterano” del Mondiale Supersport al comando nella conclusiva sessione di prove libere a Magny-Cours. Broc Parkes, tornato quest’anno al team Ten Kate Honda a otto anni dalla precedente esperienza del 2004, in 1’42″219 ha spiccato il miglior riferimento cronometrico regolando per poco più di 2/10 gli idoli di casa Jules Cluzel (vincitore a Portimao e 2° nel mondiale, PTR Honda) e l’iridato 2002 Fabien Foret (3° con la Kawasaki Intermoto Step), così come il Campione del Mondo 2012 Kenan Sofuoglu, quarto e di certo non “a pancia piena” nonostante il titolo conquistato con una gara d’anticipo due settimane or sono a Portimao.

Tutti gli attesi protagonisti del WSS sono dunque già in “clima gara” con Parkes deciso a porre la parola finale al record in negativo del team Ten Kate (non vince da 14 gare: l’ultimo hurrà ad Imola nel 2011), ma anche Sam Lowes, 5° con il chiaro intento di conquistare la vittoria in quella che sarà la sua ultima gara tra le 600cc Supersport (per lui si parla di MotoGP con la CRT del Paul Bird Motorsport).

Punta ad un buon risultato anche Massimo Roccoli, sesto e confermatosi il miglior pilota italiano in classifica con la Yamaha R6 del Team PATA by Martini a poco più di 6/10 dalla vetta, seguito nell’ordine dal trio sudafricano formato da Sheridan Morais, Mathew Scholtz e Ronan Quarmby più l’iridato 125 GP 2007 Gabor Talmacsi, decimo con la Honda ProRace.

Per quanto concerne gli altri nostri portabandiera, Vittorio Iannuzzo è 13° con la Triumph Suriano davanti al proprio compagno di squadra Alex Baldolini (15°), chiude 17° Andrea Antonelli con la Yamaha Bike Service, 18esimo e vittima di una scivolata Roberto Tamburini. Fuori dai primi 20 invece Danilo Marrancone (24°) ed i due piloti del VFT Racing Fabio Menghi (25°) e Cristiano Erbacci, 27° da sostituto di Luca Marconi atteso al rientro nel 2013.

Supersport World Championship 2012
Magny-Cours, Classifica Prove Libere 2

01- Broc Parkes – Ten Kate Racing Products – Honda CBR 600RR – 1’42.219
02- Jules Cluzel – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 0.203
03- Fabien Foret – Kawasaki Intermoto Step – Kawasaki ZX-6R – + 0.258
04- Kenan Sofuoglu – Kawasaki Lorenzini – Kawasaki ZX-6R – + 0.291
05- Sam Lowes – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 0.308
06- Massimo Roccoli – Team PATA by Martini – Yamaha YZF R6 – + 0.607
07- Sheridan Morais – Kawasaki Lorenzini – Kawasaki ZX-6R – + 0.692
08- Mathew Scholtz – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 0.764
09- Ronan Quarmby – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 0.867
10- Gabor Talmacsi – ProRace – Honda CBR 600RR – + 0.964
11- Dan Linfoot – MSD R-N Racing Team India – Kawasaki ZX-6R – + 1.042
12- Vladimir Leonov – Yakhnich Motorsport – Yamaha YZF R6 – + 1.163
13- Vittorio Iannuzzo – Power Team by Suriano – Triumph Daytona 675 – + 1.233
14- Florian Marino – MSD R-N Racing Team India – Kawasaki ZX-6R – + 1.250
15- Alex Baldolini – Power Team by Suriano – Triumph Daytona 675 – + 1.380
16- Imre Toth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – + 1.472
17- Andrea Antonelli – Bike Service Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 1.507
18- Roberto Tamburini – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 1.543
19- Balazs Nemeth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – + 1.632
20- Romain Lanusse – Kawasaki Intermoto Step – Kawasaki ZX-6R – + 1.633
21- Roman Stamm – Team Suzuki Mayer – Suzuki GSX-R 600 – + 1.813
22- Valentin Debise – SMS Racing – Honda CBR 600RR – + 1.844
23- Jed Metcher – RivaMoto Junior Team – Yamaha YZF R6 – + 1.995
24- Danilo Marrancone – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 2.218
25- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 2.274
26- Martin Jessopp – Riders PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 2.313
27- Cristiano Erbacci – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 2.633
28- Mitchell Carr – Benjan Racing – Honda CBR 600RR – + 2.804
29- Axel Maurin – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – + 3.103
30- Miguel Praia – Bogdanka Honda PTR – Honda CBR 600RR – + 3.504
31- Yves Polzer – Team MRC Austria – Yamaha YZF R6 – + 4.272
32- Eduard Blokhin – RivaMoto – Yamaha YZF R6 – + 5.690

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jack Miller: “Lorenzo è stupido e fuori controllo”

Superbike: ETS Racing Fuel, quanto sono importanti le benzine speciali?

MXGP Germania: Tim Gajser è carico, Tony Cairoli ancora in dubbio