Supersport Donington Superpole Kenan Sofuoglu torna in pole position

Kenan Sofuoglu si prende la pole position con un giro in 1'30.904 davanti a Lucas Mahias e Jules Cluzel. 11° Christian Gamarino migliore degli italiani

27 maggio 2017 - 11:54

Kenan Sofuoglu si è preso la pole position del sesto round del Mondiale Supersport 2017 e la sua seconda pole stagionale dopo quella ottenuta ad Assen! Dopo aver sfoggiato un passo insostenibile per gli altri nelle prove libere del venerdì, il campione turco è riuscito a prendersi anche il primo posto della Superpole 2 con un fantastico giro in 1’30.904 che è stato avvicinato solo nel finale dal leader del campionato Lucas Mahias (autore di un best lap in 1’30.971) e quanto fatto vedere finora nel weekend lascia pochi dubbi: anche a Donington la sfida è tra Sofuoglu e il resto della griglia!

Dietro al pilota del team Puccetti Racing e a Mahias chiude la top 3 un positivo Jules Cluzel (1’31.485), il quale chiude una prima fila che parla turco e francese. In seconda fila, invece, si parla solo inglese grazie alle prestazioni del britannico Luke Stapleford (1’31.559), dell’irlandese Jack Kennedy (1’31.565) e dell’americano PJ Jacobsen (1’31.622), con Stapleford e Kennedy autori di una bellissima Superpole che ha permesso al team Triumph Profile Racing di entrare nella top 5 con entrambe le sue moto.

Terza fila tutta British con la wildcard del team Halsall Racing Joe Francis davanti a Gino Rea e Kyle Smith, mentre a chiudere la classifica della Superpole 2 troviamo Sheridan Morais, il nostro Christian Gamarino e Hikari Okubo. “Gama” è l’unico pilota italiano ad aver preso parte alla Superpole 2 e ha chiuso la sessione con un tempo di 1’32.144.

Queste le posizioni da cui partiranno gli altri italiani: 13° Federico Caricasulo, 17° Michael Canducci, 18° Alex Baldolini, 21° Roberto Rolfo, 22° Alessandro Zaccone, 31° Jacopo Cretaro. “Zac” e Cretaro sono rispettivamente secondo e sesto nella classifica dell’Europeo, la quale è guidata dall’estone Hannes Somer (15° assoluto davanti ad Anthony West).

Da segnalare che nella SP1 ci sono state le cadute senza conseguenze di Rob Hartog e Niki Tuuli alla Fogarty Esses e di Xavi Cardelús alla Goddards.

Foto: Marco Lanfranchi

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP: Davide Brivio mette a nudo la Suzuki

BSB: Silverstone apre una stagione 2019 stellare

Mission Winnow main sponsor di Octo Pramac MotoE