Supersport 300: Tomás Alonso si unisce al Team GP Project

Il Team GP Project completa il suo schieramento per il Mondiale 2019 col 16enne portoghese Tomás Alonso, talento scoperto da Miguel Oliveira.

12 gennaio 2019 - 12:25

Il Team GP Project completa il suo schieramento per la stagione 2019 con l’ingaggio di Tomás Alonso. Il giovane portoghese affiancherà Alexandra Pelikanova, Paolo Giacomini e Bruno Ieraci e quella che inizierà dal 5 al 7 aprile al Motorland Aragon sarà la sua seconda stagione nel Mondiale Supersport 300.

Nato nel 2002 a Loures (vicino Lisbona), nel 2017 Alonso si è messo in luce in madrepatria partecipando alla Oliveira Cup, creata dal pilota del Motomondiale Miguel Oliveira per lanciare giovani talenti portoghesi. In quell’anno Alonso ha vinto il titolo nella categoria MiniGP ottenendo tre vittorie e tre secondi posti in sette gare e questo lo ha portato a debuttare nel Mondiale Supersport 300 l’anno dopo. Alonso ha affrontato la sua prima stagione in un campionato del mondo in sella a una Yamaha e le otto gare svoltesi gli hanno consentito di crescere come pilota in un contesto di altissimo livello. L’esperienza accumulata gli sarà di grande aiuto per la nuova stagione, che lo vedrà in pista con la Kawasaki Ninja 400 del Team GP Project.

I suoi 16 anni di età fanno di Tomás Alonso il più giovane pilota del Team GP Project per questa stagione e la speranza è quella di dare un seguito alla crescita da lui fatta nel 2018.

Tomás Alonso: “Non vedo l’ora che inizi la stagione. Il Team GP Project è uno dei migliori del campionato e i buoni risultati che hanno ottenuto lo scorso anno lo dimostrano. Il mio obiettivo è regalare al team altri piazzamenti nelle posizioni che contano e il fatto che io abbia già un anno di esperienza nel campionato renderà tutto più semplice. Nel 2018 ho imparato molto e la speranza per quest’anno è quella di crescere ancora.

Alessio Altai (team manager GP Project): “Siamo felici di annunciare l’ingaggio di Tomás Alonso. Nel 2018 ha disputato la sua prima stagione nel Mondiale Supersport 300 e il fatto che ora conosca le piste e abbia esperienza nel campionato ci rende ottimisti per questa collaborazione, anche per via della sua giovanissima età. Dovrà adattarsi alla Kawasaki, dato che lo scorso anno ha corso con una Yamaha, ma siamo convinti che coi nostri tecnici riuscirà ad adattarsi in fretta e a continuare il suo percorso di crescita. L’obiettivo che vogliamo raggiungere con Alonso è quello di andare a punti il più spesso possibile. Il suo ingaggio completa la nostra line-up per il Mondiale Supersport 300 2019 e ora aspettiamo con entusiasmo la nostra prima uscita stagionale.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, sindrome compartimentale: Dovizioso e Rossi destini diversi

Marco Melandri, adesso hanno paura di lui?

Chaz Davies, crisi infinita: “Così è frustrante”