STK600 Magny Cours Qualifiche 1: vantaggio Russo

Michael van der Mark è secondo, a 1" tutti gli altri

5 ottobre 2012 - 9:41

Prime schermaglie di un duello che vale il titolo europeo Superstock 600. Il primo turno di qualifiche ufficiali a Magny-Cours, teatro dell’ultimo e decisivo appuntamento stagionale, ha visto il nostro Riccardo Russo siglare in 1’44″489 la pole position provvisoria in sella alla Yamaha YZF R6 preparata dal Team Trasimeno ed iscritta sotto le insegne del Team Italia della Federmoto, poco più di 2/10 di vantaggio (237 millesimi per l’esattezza) nei confronti del rivale e capo-classifica di campionato Michael van der Mark. Separati da soli 7 punti nella generale a favore dell’olandese del Ten Kate Junior Team, i duellanti alla corona europea UEM STK600 hanno vissuto 5 conclusivi minuti della sessione con un avvincente batti-e-ribatti per il primato: all’1’45″607 siglato da VD Mark ha risposto con due tornate consecutive sotto il muro dell’1’45” il nostro Ricky 84, arrivando all’1’44″489 valso la pole provvisoria da difendere nella seconda sessione in vista dell’unica gara in programma nel weekend domani a partire dalle 18:00.

Un confronto avvincente che fa bene per la spettacolarità della serie under-24, con i due pretendenti al titolo che hanno fatto il vuoto alle loro spalle, evidenziato dal distacco superiore al 1″ rifilato ai loro più diretti inseguitori. Il primo della lista è il secondo portacolori del Ten Kate Junior Team Bastien Chesaux, terzo a precedere le Yamaha del MTM Racing Team di Adrian Nestorovic e Gauthier Duwelz (rispettivamente 4° e 3° in campionato), seguiti da due piloti di casa come il rientrante Stephane Egea (schierato dal Garnier Racing Team dopo la chiusura, per problemi di budget, del Team Falcone Competition) e Christophe Ponsson (Kawasaki MRS Racing) con Christian Gamarino 10° a completare la top-10 con la ZX-6R del Team Go Eleven.

Oltre a Russo e Gamarino, non vi sono altri italiani nelle posizioni che contano: Riccardo Cecchini è 14esimo con la propria Honda, all’esordio il 15enne Alessandro Nocco (rivelazione quest’anno del CIV e vincitore al Mugello) chiude 17esimo, più staccati Luca Vitali (22° con la seconda R6 del Team Italia FMI), Francesco Cocco (23° alla seconda gara da pilota del Team Trasimeno), Franco Morbidelli (24° dopo il best-time della mattinata con la Yamaha del Bike Service Racing Team), chiude 27esimo invece Luca Salvadori con l’unica R6 del Team PATA by Martini.

Sono incappati in due distinte scivolate invece Robin Mulhauser (RivaMoto Junior Team) ed il primo campione della European Junior Cup Matt Davies che, proprio a Magny Cours, si aggiudicò lo scorso anno il titolo del monomarca all’epoca riservato alle Kawasaki Ninja 250R.

Superstock 600 European Championship 2012
Magny-Cours, Classifica Qualifiche 1

01- Riccardo Russo – Team Italia FMI – Yamaha YZF R6 – 1’44.489
02- Michael van der Mark – EAB Ten Kate Junior Team – Honda CBR 600RR – + 0.237
03- Bastien Chesaux – EAB Ten Kate Junior Team – Honda CBR 600RR – + 1.146
04- Adrian Nestorovic – Team MTM Racing – Yamaha YZF R6 – + 1.339
05- Gauthier Duwelz – Team MTM Racing – Yamaha YZF R6 – + 1.349
06- Stephane Egea – Garnier Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 1.360
07- Christophe Ponsson – MRS Racing – Kawasaki ZX-6R – + 1.514
08- Nacho Calero Perez – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 1.555
09- Mathieu Marchal – Coutelle Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 1.654
10- Christian Gamarino – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – + 1.675
11- Alex Schacht – Schacht Racing SBK ONE – Honda CBR 600RR – + 1.687
12- Anthony Dumont – SLMoteur – Yamaha YZF R6 – + 1.754
13- Lee Jackson – Chris Walker Race School – Kawasaki ZX-6R – + 1.840
14- Riccardo Cecchini – FRT – Honda CBR 600RR – + 1.857
15- Robin Mulhauser – RivaMoto Junior Team – Yamaha YZF R6 – + 1.959
16- Sebastien Suchet – Team B.S.R. – Honda CBR 600RR – + 1.967
17- Alessandro Nocco – Team Velocisti – Kawasaki ZX-6R – + 2.199
18- Matt Davies – Racedays – Kawasaki ZX-6R – + 2.371
19- Hugo Clere – SLMoteur – Yamaha YZF R6 – + 2.374
20- Morgan Berchet – Planet Motor Racing – Yamaha YZF R6 – + 2.471
21- Richard De Tournay – FP Racing – Kawasaki ZX-6R – + 2.524
22- Luca Vitali – Team Italia FMI – Yamaha YZF R6 – + 2.623
23- Francesco Cocco – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 2.636
24- Franco Morbidelli – Bike Service Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 2.846
25- Alexander Olsen – Team Haribo Starmix – Triumph Daytona 675 – + 3.089
26- Thibaut Gourin – Technic Racing – Yamaha YZF R6 – + 3.127
27- Luca Salvadori – Team PATA by Martini – Yamaha YZF R6 – + 3.383
28- Kevin Szalai – Team4You – Yamaha YZF R6 – + 3.714
29- Marco Nekvasil – GERIN-SKM Racing – Team Yamaha YZF R6 – + 4.384
30- Corey Snowsill – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – + 4.385
31- Jake Lewis – Racedays – Kawasaki ZX-6R – + 4.970
32- Philippe Von Gunten – Raschle Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 5.557
33- Jonathan Willcox – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 5.706
34- Jeremy Ayer – Team B.S.R. – Honda CBR 600RR – + 5.855
35- Javier Francisco Alviz Gomez – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – + 7.243

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto3, Catalunya: Ben sette piloti penalizzati

Caso Aprilia: Andrea Iannone ultimo per la terza volta di fila!

MotoGP: Viñales sanzionato, perde tre posizioni in griglia