Jorge Viegas

Il presidente FIM risponde alle accuse di Anthony West

Il presidente FIM, Jorge Viegas, risponde alle accuse di Anthony West: "Non ricorreremo in tribunale, abbiamo già troppi pasticci a cui pensare".

27 gennaio 2020 - 15:53

Le accuse di Anthony West dei giorni scorsi hanno avuto grande eco. L’ex pilota australiano, sospeso per un doppio caso di doping, ha puntato il dito contro la Federazione Internazionale, a suo dire rea di aver favorito le vittorie di Valentino Rossi nella classe 500 e di Marc Marquez in Moto2. La FIM ha scelto di non ricorrere in tribunale per difendere l’onore da queste aspre critiche. Ma Jorge Viegas, presidente FIM, interpellato dal quotidiano spagnolo ‘Marca’, ha gettato acqua sul fuoco. “L’argomento di Anthony West prosegue da troppo tempo… purtroppo. Era un grande pilota che ha percorso strade che non sono le migliori. In questo momento ci sono già troppi pasticci per farci reagire a questo testo disperato“.

Nei prossimi giorni la FIM dovrà pronunciarsi sul caso Andrea Iannone e prendere una decisione non facile. In merito ad Anthony West, invece, ha ribadito come tutte le azioni svolte da organi esterni siano conformi al regolamento disciplinare. “Tutto ciò che FIM ha fatto rispecchia gli accordi stipulati con WADA“, ha aggiunto in riferimento al laboratorio che ha analizzato i suoi campioni. Anthony nel suo lungo post sui social ha accusato di essere perseguito dalla Federazione Internazionale anche nei campionati (Superbike Brasile) in cui non ha giurisdizione. Tanto da costringerlo a lasciare ogni competizione. Viegas ha così concluso: “Vorrei solo che trovasse un percorso più felice“.

2 commenti

fabu
9:43, 28 gennaio 2020

saggia decisione, inutile ricorrere in tribunale, spese inutili, cosa vuoi tirare fuori ad uno spiantato fallito? come sparare sulla Croce Rossa. West si è già condannato da solo.

Nikt
0:01, 28 gennaio 2020

Non ricorrono in tribunale perché hanno paura che vengano fuori tutte le porcate che hanno fatto fino ad ora. Se hai la coscienza pulita non passi sopra a certe dichiarazioni cosi facilmente.Caro Jorge quest anno niente Phillip Island e niente abbonamento per vedere delle scimmie addestrate girare nell’ordine che avete deciso voi

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Civ, Mugello

Parte anche il CIV: primo appuntamento il 5 luglio al Mugello

MotoAmerica

MotoAmerica, Beaubier domina le prime gare post Lockdown

MotoAmerica

MotoAmerica, si corre! A Beaubier la prima di Elkhart Lake