Kuwata, HRC: “Piloti MotoGP alla 8 ore di Suzuka? Vedremo”

Tetsuhiro Kuwata, Manager HRC, non esclude la partecipazione di piloti MotoGP alla 8 ore di Suzuka 2019 con il team ufficiale Honda.

2 febbraio 2019 - 10:35

Dal 2000 in Honda, Tetsuhiro Kuwata a partire dal 2016 ha assunto la carica di Direttore HRC con piena responsabilità della gestione operativa di tutte le attività a due ruote. MotoGP, ma non solo: massimo risalto alla 8 ore di Suzuka. Alla gara-delle-gare la casa dell’ala dorata non vince dal 2014 e, con il proprio Team HRC, addirittura dal 2008. Tornato lo scorso anno al via dell’evento, lo squadrone Factory dell’Asaka Center ha concluso al secondo posto sotto le insegne Red Bull Honda with Japan Post, affidando la CBR 1000RRW #33 a Takumi Takahashi, PJ Jacobsen (sostituto dell’infortunato Leon Camier) e Takaaki Nakagami. Quest’ultimo, pilota LCR Honda in MotoGP e sotto contratto HRC, dovrebbe ripetere l’esperienza anche quest’anno a Suzuka, ma potrebbe non essere l’unico pilota della top class al via…

1

Commenti

Dì la tua!

IL PENSIERO DI KUWATA

In un’interessante intervista rilasciata a Mr-Bike prevalentemente incentrata sullo sviluppo della RC213V MotoGP, Kuwata non ha nascosto l’importanza che Honda ripone nella 8 ore di Suzuka. “Per l’edizione 2019 vogliamo vincere e ci ripresenteremo nuovamente al via con un nostro team ufficiale“, ha ammesso il General Manager Race Operations Management Division di HRC, parlando anche della scelta dei piloti. “Non possiamo ancora dire nulla in tal proposito. Alla 8 ore è fondamentale schierare piloti veloci e di assoluto valore, pertanto vogliamo schierare la line-up migliore. Piloti della MotoGP? Non necessariamente. Vedremo. Valuteremo anche piloti della Moto2, ma ci sono piloti di talento anche in altre categorie“.

OCCHIO ALLA SUPERBIKE

Quando Kuwata parla di altri campionato, il riferimento non può che essere al Mondiale Superbike. “Come abbiamo già avuto modo di comunicare, quest’anno forniremo le moto a Moriwaki che avrà il compito di gestire la squadra“, afferma il Direttore HRC, parlando del rinnovato Moriwaki Honda Althea Racing Team. “Per un discorso di regolamenti, fino allo scorso anno questo nostro impegno non era possibile. Adesso abbiamo deciso di supportare Moriwaki nel Mondiale Superbike, siamo convinti con Leon (Camier) e Ryuichi (Kiyonari) di poter puntare al podio“. Moriwaki sarà presente quest’anno anche alla 8 ore di Suzuka, dove potrebbe schierare gli stessi piloti Moriwaki-Althea del Mondiale accanto a Yuki Takahashi, al via con la Fireblade #19 gommata Pirelli.

CHI CORRERÀ CON HRC?

La domanda sorge spontanea: chi correrà pertanto con il Team HRC alla 8 ore di Suzuka? Takumi Takahashi e Takaaki Nakagami restano inamovibili, mentre per il terzo nome il sogno resta sempre un altro pilota Honda MotoGP. Cal Crutchlow ha già declinato l’invito lo scorso anno, difficile (se non oggettivamente impossibile) sognare una partecipazione di Marc Marquez e Jorge Lorenzo. Quel che è certo, dal 2015 a questa parte, Honda qualche sorpresa l’ha sempre regalata: da Casey Stoner a Jack Miller, chi sarà il prossimo?

POTRESTI ESSERTI PERSO

Test MotoGP, Jorge Lorenzo conferma la presenza in Qatar

ASBK Phillip Island: Troy Bayliss subito il più veloce

Ana Carrasco: “Voglio arrivare a competere in MotoGP”