Bol d’Or: partiti! Suzuki SERT conduce su Kawasaki e BMW

Via alla 75° edizione del Bol d'Or

16 aprile 2011 - 11:45

Alle 15:00 in punto è iniziata la 75° edizione del Bol d’Or. Con la consueta partenza in stile “Le Mans” il Suzuki Endurance Racing Team ha confermato la pole position con Vincent Philippe attualmente in testa con la GSX-R 1000 gommata Dunlop #1, seguita come un’ombra dalla Kawasaki #11 del team SRC condotta da Julien Da Costa.

I due ex-compagni di squadra sono separati da meno di 1″ dopo la prima mezz’ora di gara, lasciando a 3″ il team BMW Motorrad France, più staccati Yamaha GMT94 ed il Bolliger Team Switzerland protagonista di un ottimo avvio.

Tra le squadre più attese Yamaha Austria paga una partenza difficile ritrovandosi soltanto in 6° posizione già con 30″ da recuperare, mentre Honda TT Legends (John McGuinness ha preso il via) in 11° piazza preceduta dalla Suzuki del Motors Events, leader di classe Superstock, vittoriosa nella passata edizione.

Per i team italiani il R.T. Motovirus è 9° assoluto, 15° il No Limits (quarto di classe Superstock), 23° il MCS Racing Ipone con la Suzuki #411.

75ème Bol d’Or
Classifica dopo i primi 30 minuti

01- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Philippe/Delhalle/Foray – 17 giri in 28’59.206
02- Team SRC Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – Da Costa/Leblanc/Four – + 0.815
03- BMW Motorrad France 99 – BMW S1000RR – Gimbert/Nigon/Cudlin – + 3.236
04- Yamaha France GMT94 – Yamaha YZF R1 – Checa/Lagrive/Foray – + 21.083
05- Bolliger Team Switzerland – Kawasaki ZX-10R – Stamm/Saiger/Tangre – + 31.339
06- Monster Yamaha YART – Yamaha YZF R1 – Giabbani/Jerman/Martin – + 31.723
07- National Motos – Honda CBR 1000RR – Jonchiere/Masson/De Carolis – + 38.388
08- Maco Racing Team – Yamaha YZF R1 – Pridmore/Junod/Black – + 38.928
09- R.T. Motovirus Racing – Suzuki GSX-R 1000 – Brivet/Jond/Bellucci – + 40.520
10- Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – Gines/Boquet/Humeau – + 41.461

Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Jorge Lorenzo all’assalto di Jerez… con gli scongiuri

MotoGP: Test KTM a Le Mans, in pista Zarco ed Espargaró

Roczen e Stewart: confronto tra campione e marziano