FIM EWC: “Riserve di lusso” alla 24 ore di Le Mans Moto

Leblanc, Techer, Neukirchner, Laverty, Vitali, Buhn: solo alcuni nomi dei piloti che correranno da "riserva" alla 24 ore di Le Mans Moto del FIM EWC.

8 aprile 2019 - 10:56

Vengono definiti come piloti “di riserva“, ma con l’evoluzione e la crescita esponenziale del Mondiale Endurance FIM EWC è ormai un termine dispregiativo. I piloti che alle 24 ore (Le Mans e Bol d’Or) entrano a far parte del “Gruppo verde” hanno un ruolo sempre più determinante. Da una parte sono sempre pronti a subentrare in corso d’opera a piloti dell’equipaggio titolare, dall’altra li possono persino impensierire nelle gerarchie. Oltretutto, caso isolato al solo contesto dell’Endurance, sono disponibili a passare in altre squadre dopo le prove, giusto in tempo per la disputa della 24 ore di gara. Le riserve inoltre sono sempre più combattive e… competitive, non rappresentando più soltanto il “quarto pilota” di ciascuna squadra. La ragione? Basta leggere qualche (illustrissimo) nome.

CHE RISERVE A LE MANS!

Alla 24 ore di Le Mans nel gruppo delle “riserve” troveremo piloti di palmares internazionale tra ex-vincitori e persino Campioni del Mondo. Questo il caso di Alan Techer, richiamato da F.C.C. TSR Honda per offrire il proprio contributo alla causa. Che dire poi di Gregory Leblanc, quattro successi alla 24 ore, convocato dalla Suzuki S.E.R.T. per l’evento. Ci sarà poi con YART sempre Max Neukirchner, passato lo scorso anno da “riserva” a titolare a prove in corso in sostituzione di Takuya Fujita. Un ruolo che potrebbe spettare anche a Michael Laverty: a Le Mans sarà “riserva” di Penz13 Yamaha, ma subentrerà a stagione in corso a Matthieu Lagrive per i suoi concomitanti impegni nell’IRRC. Discorso analogo per Luca Vitali: a Le Mans esordirà con i colori No Limits per poi, nelle successive 8 ore di Oschersleben e SlovakiaRing, far parte dell’equipaggio titolare.

UN PROBLEMA PER TANTI…

Non soltanto le “riserve” possono impensierire i piloti titolari, ma considerata la loro straordinaria velocità comportano non pochi problemi ai piloti più lenti dello stesso gruppo. Chi tentava di iscriversi al “gruppo verde” per raggiungere più facilmente il tempo limite di qualificazione alla gara (108 %, dalla prossima stagione 107 %), adesso avrà una missione più ardua. Stare nei tempi di piloti come Leblanc, Techer, Laverty o Neukirchner, tutti in sella a EWC iper-competitive, non sarà affatto facile…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

24h Le Mans: #44 No Limits Motor Team, la fine del sogno

24h Le Mans: ERC BMW conquista la pole davanti a YART Yamaha

Eurosport Events promoter del FIM EWC per altri 10 anni