Endurance FIM EWC: i contendenti al titolo, Kawasaki SRC

Il Team Kawasaki SRC, struttura di riferimento di Akashi nel Mondiale Endurance, all'assalto del titolo iridato: doppio zero negli ultimi 2 round, ma in piena corsa grazie al successo di Le Mans.

17 agosto 2016 - 11:06

Da diversi anni ha rilevato l’eredità di Kawasaki France nella specialità puntando ora, dopo successi continui nelle maratone Endurance di 24 ore d’Oltralpe,al titolo iridato. Questo è il Team Kawasaki SRC, acronimo di Stafler Racing Compétition, compagine capeggiata da Gilles Stafler che con il pieno supporto della casa madre e di Pirelli difende i colori della Verdona di Akashi nel FIM Endurance World Championship. Concentratasi nei primi anni di attività esclusivamente sulle 24 ore francesi (Le Mans e Bol d’Or), dallo scorso anno Kawasaki SRC prende parte a tutti gli eventi nel calendario FIM EWC con la prima, chiara chance di centrare il massimo alloro al culmine di un 2016 vissuto tra alti e bassi: il trionfo da dominatori alla 24 Heures Moto di Le Mans, ma anche un successivo doppio-zero accusato tra Portimao e Suzuka.

KAWASAKI SRC DA MASTERS OF ENDURANCE – Rilevando l’eredità di Kawasaki France (sei titoli mondiali conseguiti nel 1981, 1982, 1991, 1992, 1994 e 1996), il Team Kawasaki SRC nel corso degli anni si è specializzato sulle maratone Endurance di 24 ore aggiudicandosi a più riprese il Masters of Endurance, frutto di successi no-stop al Bol d’Or (consecutivamente dal 2012 al 2015, in quest’ultima circostanza al Circuit Paul Ricard di Le Castellet) ed alla 24 Heures Moto Le Mans (2010, 2011, 2012, 2013 e 2016). Vittorie che testimoniano la professionalità della squadra che corre con il distintivo #11, nel frattempo mattatrice del FSBK tra Superbike e Supersport con Gregory Leblanc (cinque titoli in sei anni), dal 2010 ‘capitano‘ del Team Kawasaki SRC.

MISSIONE TITOLO, MA NON SARA’ FACILE – Lo step successivo nei piani di Gilles Stafler non può che esser la conquista del titolo iridato FIM EWC. Per raggiungere questo traguardo è stato messo insieme da un biennio a questa parte un equipaggio ‘top‘ con lo stesso Gregory Leblanc affiancato dal cinque volte iridato Matthieu Lagrive e da un volto noto del motociclismo come Fabien Foret (assente a Suzuka, colpito dalla flebite), programmando insieme a Kawasaki Motors Europe, Kawasaki France e Pirelli un ricco programma di test rivelatosi preziosissimo per attestarsi ai vertici della categoria. Archiviato il 2015 con un traumatico esordio a Le Mans (caduta nei primi minuti di Foret con conseguenti discussioni ai box) e conclusosi con il trionfo al Bol d’Or in quel di Le Castellet, la stagione 2016 è iniziata splendidamente con la perentoria affermazione alla 24 ore di Le Mans: nonostante una (veniale) scivolata di Leblanc nelle prime fasi di gara, l’equipaggio #11 salì sul gradino più alto del podio ritrovandosi oltretutto in testa al termine delle prime 8 e 16 ore di gara, viatico per aggiudicarsi 20 punti addizionali per il campionato.

A OSCHERSLEBEN A -8 E REDUCE DA UN DOPPIO ZERO – Di fatto i 60 punti (40 per la vittoria, 20 addizionali) ottenuti sul circuito della Sarthé sono stati gli unici marcati dal Team Kawasaki SRC quest’anno, considerata la doppia battuta d’arresto rimediata in seguito: alla 12 ore di Portimao il cedimento del propulsore con la possibilità di ipotecare il titolo andata… in fumo, a Suzuka un inusuale problema (ruota posteriore bloccata) che aveva lasciato interdetto lo stesso Gilles Stafler. Ora a Oschersleben l’equipaggio #11 si presenterà a -8 dalla vetta con una sola missione: vincere per riportare la Kawasaki ad un titolo che manca ormai da 20 anni…

TEAM SRC KAWASAKI

Moto: Kawasaki Ninja ZX-10R

Pneumatici: Pirelli

Numero di gara: 11

Classe: EWC

Team Manager: Gilles Stafler

Piloti: Gregory Leblanc (Francia), Matthieu Lagrive (Francia), Fabien Foret (Francia)

Palmares (Kawasaki France): Campione del Mondo Endurance 1981, 1982, 1991, 1992, 1994 e 1996

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

ARRC ASB1000 Bend Qualifiche: Broc Parkes in pole

Rea, Haslam, Razgatlioglu con Kawasaki alla 8 ore di Suzuka 2019

MotoGP, Alex Rins rincorre il suo terzo sogno