CIV Vallelunga: i verdetti delle qualifiche del venerdì

12 ottobre 2012 - 17:20

Con due titoli italiani ancora da assegnare, il Campionato Italiano Velocità all’Autodromo “Piero Taruffi” di Vallelunga affronta questo fine settimana l’ultimo appuntamento stagionale con la giornata del venerdì dedicata alle prime prove libere (a tratti bagnate dalla pioggia) e, nel pomeriggio, alle qualifiche ufficiali. Aspettando la decisiva sessione di domani, si sono aggiudicati le pole position provvisorie Michele Magnoni (Superstock 1000), Riccardo Russo (Superstock 600), Fabrizio Lai (Superbike), Vladimir Leonov (Supersport), Ferruccio Lamborghini (Moto2), Kevin Calia (Moto3) e Miroslav Popov (125 GP).

Superstock 1000: comanda Magnoni, vantaggio Velini su Goi

Delle due classi che devono ancora eleggere il proprio Campione 2012, la Superstock 1000 ha proposto un acceso confronto al vertice per la pole provvisoria del venerdì. Michele Magnoni, wild card d’eccezione con la BMW S1000RR iscritta dal G.M. Racing portata in trionfo a Misano, è stato il più veloce in 1’40″001, soltanto 170/1000 di vantaggio rispetto ad uno dei due contendenti al titolo quale Alessio Velini, secondo con la BMW del 2R Antonellini by Bargy Design. “Veleno” ha preceduto il capo-classifica di campionato Ivan Goi, leader con 7 punti di vantaggio, ma costretto ad inseguire dalla sesta piazza con la Ducati 1199 Panigale del Barni Racing Team, l’ultimo dei piloti racchiusi in meno di 1″ nelle prime qualifiche di Vallelunga. In prima fila provvisoria figurano invece il sempre più convincente svedese Christoffer Bergman (sul podio quest’anno a Monza nella FIM Cup con la Kawasaki del BWG Racing “di casa” al Piero Taruffi) e Fabrizio Perotti (BMW del Play Racing), a seguire invece Diego Tocca, il già menzionato Ivan Goi, Marco Muzio, Christopher Moretti con Alessio Corradi 9° con la Aprilia RSV4 del Nuova M2 Racing (impegnato nello stesso weekend anche tra le Superbike) e Simone Saltarelli a completare la top-10 con la seconda Panigale del Team Barni.

Superstock 600: Riccardo Russo 1°, Franco Morbidelli 3°

Titolo in palio anche nella Superstock 600 con il capo-classifica e vice-campione europeo di categoria Riccardo Russo già in pole position provvisoria in sella alla Yamaha YZF R6 della Federazione Motociclistica Italiana, autore di un significativo 1’41″702 nell’inaugurale sessione di prove ufficiali. Il pilota campano ha lasciato a mezzo secondo il suo unico avversario nella corsa al “casco tricolore” Franco Morbidelli, terzo con la R6 del Bike Service Racing Team e a -22 in campionato, preceduto anche da Nicola Morrentino buon secondo con la R6 del Team Elle2 Ciatti. Con Andrea Tucci a sorpresa 4° a completare la prima fila con la Honda del San Carlo Junior Team, risultano poco staccati nell’ordine anche Alessandro Nocco (giovane vincitore al Mugello, 5° con la Kawasaki del Team Velocisti), il croato Tedy Basic (Yamaha Bike Motor e Racing) ed un atteso ritorno da “wild card” come Davide Fanelli, vincitore nel 2010 a Misano. Da segnalare il dodicesimo crono di Ferruccio Lamborghini, tornato una-tantum tra le STK600 con la Yamaha Prorace, recente vincitore del titolo italiano Moto2.

Superbike: soltanto 3 millesimi tra Lai e Conforti

Già eletto per il secondo anno consecutivo in Matteo Baiocco il Campione Italiano, la Superbike ha comunque riservato un acceso confronto per la pole provvisoria a Vallelunga in un tris Ducati di testa. Per questa ultima gara della SBK che tutti conosciamo (dall’anno prossimo regolamento STK1000 e altre novità tecniche), Fabrizio Lai con la Ducati Althea ha fermato i cronometri sull’1’38″633, soltanto 3/1000 di vantaggio rispetto a Luca Conforti con “Baiox” poco staccato con la seconda 1198 del Barni Racing Team. Completa la prima fila provvisoria la BMW S1000RR dell’Asia Competition affidata a Ivan Clementi a precedere Remo Castellarin, Gianluca Nannelli e Alessio Corradi, impegnato nello stesso weekend tra Superbike e Superstock sempre con una Aprilia RSV4 del Nuova M2 Racing.

Supersport: a Vladimir Leonov la pole provvisoria

Con Ilario Dionisi confermatosi Campione e pronto a fare gli onori di casa a Vallelunga con la Honda CBR 600RR della Scuderia Improve, nelle prime qualifiche ufficiali della classe Supersport il russo Vladimir Leonov, due podi all’attivo quest’anno nel mondiale di categoria, è balzato al comando della classifica dei tempi in 1’39″493 in sella alla Yamaha YZF R6 del Yakhnich Motorsport a precedere proprio Dionisi, l’ex protagonista della STK600 Giuliano Gregorini (Yamaha Rosso e Nero) e Stefano Cruciani, 2° ed in “bagarre” con il compagno di squadra in Puccetti Racing Mirko Giansanti (9° oggi) per il secondo posto di campionato. Tra gli attesi protagonisti da segnalare la presenza da wild card del tri-Campione italiano Massimo Roccoli, 5° con la Yamaha R6 del Team PATA by Martini a precedere l’ex iridato 125 GP Alessandro Gramigni e GIanluca Vizziello, settimo con la Honda del team Velmotor.

Moto2: soltanto Lamborghini e Gobbi in pista

Impegnato nello stesso weekend anche tra le STK600, il campione italiano 2012 Ferruccio Lamborghini prevedibilmente ha dominato la scena nell’inaugurale sessione di prove ufficiali del CIV Moto2 a Vallelunga fermando i cronometri sull’1’42″091 in sella alla TKRP Moto2 del Quarantaquattro Racing Team. Con il Campione 2011 Alessandro Andreozzi impegnato in pianta stabile nel mondiale con la Speed Up, in pista oltre al “Lambo” è presente soltanto Christopher Gobbi, rimasto distante dal #1 della categoria ai comandi della Rossi Moto del Team WRN.

Moto3: solito duello tra Kevin Calia e Matteo Ferrari

Da Campione 2012, Kevin Calia punta a vincere anche a Vallelunga. Ne ha dato prova nelle prime qualifiche ufficiali di Vallelunga conquistando, e con vantaggio (1″ rispetto ai suoi più diretti inseguitori), la pole provvisoria ai comandi della Honda NSF250R del Team Elle2 Ciatti a precedere il neo-Campione Europeo Moto3 Matteo Ferrari, secondo con la Honda del San Carlo Junior Team. Scorrendo la classifica figura al terzo posto Michael Ruben Rinaldi (Honda del Gabrielli Team Italia, sfortunato nell’Europeo ad Albacete), le due NSF250R dell’Imperiali Racing Team di Stefano Valtulini e Agostini Santoro, Andrea Locatelli con Luca Marini a chiudere la classifica con la Honda del Bierreti Racing.

125 GP: Popov stacca Dalla Porta

Recentemente impegnato nel mondiale Moto3, Miroslav Popov al ritorno nel CIV dopo la trionfale apparizione di Misano si è confermato ai vertici nelle prime prove ufficiali di Vallelunga conquistando la pole provvisoria tra le 125 GP in sella alla Mahindra ufficiale realizzata dalla Engines Engineering. “Mira” ha staccato il neo-Campione Italiano Lorenzo Dalla Porta (Aprilia RSW 125 dell’Orioli Racing by 2B Corse-Zack Motorsport), Cristiano Carpi (Aprilia del Carpimotor) e Lukas Trautmann, austriaco nuovo acquisto Mahindra Racing, protagonista della Red Bull MotoGP Rookies Cup (recente vincitore al MotorLand Aragon), per il momento ultimo nella graduatoria dei tempi della immortale ottavo di litro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Eddi La Marra:”Il Mugello non mi piace, ma voglio restare leader”

MotoGP, Sylvain Guintoli: “Ad Austin vittoria di squadra”

MotoGP, Jorge Lorenzo all’assalto di Jerez… con gli scongiuri