CIV: spettacolo e sorprese, buona la prima per la Moto2

12 aprile 2011 - 1:20

L’esordio della classe Moto2, insieme alla Supersport, nell’ambito del Campionato Italiano Velocità ha ribadito le tematiche di interesse e spettacolarità della categoria. Undici piloti al via con 8 differenti telai, una gara combattuta risolta solo al fotofinish con un gruppo compatto di quattro protagonisti racchiusi in poco più di 1″, tutti con ambizioni di vittoria finale. Insomma, buona la prima per la Moto2 “Made in Italy” che a Misano Adriatico ha riservato un vincitore a sorpresa: Diego Ciavattini. Portacolori del G.P. Racing con l’artigianale G.P.D., il pilota jesino dopo trascorsi nel CIV Supersport (dove ha conseguito risultati interessanti con una Honda privata) è stato in grado di tagliare per primo il traguardo per una vittoria, a tutti gli effetti, “storica” e prestigiosa. Ciavattini ha preceduto in volata Mattia Tarozzi, protagonista del CIV 125 lo scorso anno, promosso in Moto2 insieme al Faenza Racing con una Suter MMX. Tarozzi, dopo essersi ritrovato in testa, è stato raggiunto dal gruppetto degli inseguitori vedendosi “beffare” soltanto nel finale da Ciavattini: proverà a rifarsi il prossimo fine settimana nel CEV a Jerez dove sarà indubbiamente tra i piloti da seguire con interesse.

Il “favorito” per eccellenza del CIV Moto2, Ferruccio Lamborghini, è stato invece sfortunatissimo. Autore della pole position con la Suter MMX del Forward Racing Junior Team, “Lambo” all’ottavo giro è giunto al contatto proprio con Tarozzi alla curva del “Rio”: brutta caduta e frattura scomposta in tre punti della clavicola sinistra. Sarà operato domani a Bologna e, quasi certamente, salterà il prossimo appuntamento in calendario a Monza; per Ferruccio Jr un colpo tremendo per le ambizioni di vittoria nel campionato. Con Lamborghini fuori dei giochi, ha guadagnato punti preziosi per la classifica Federico D’Annunzio, giovanissimo (19) pilota abruzzese voluto fortemente da Giampiero Sacchi per rappresentare il Ioda Racing Project nel Campionato Italiano. Protagonista lo scorso anno dell’Europeo Superstock 600 (4° in classifica e poleman a Monza), D’Annunzio turno dopo turno ha raggiunto un buon feeling con la Moto2 dopo le precedenti esperienza nel CEV sul finire della stagione 2010, fino a sfiorare la vittoria.

Ci è andato vicino anche un altro ex della Stock 600 come Davide Fanelli, che ha tenuto alta la bandiera della Bimota e del Team QDP a Misano. Il forte pilota di Urbino (20 anni) al penultimo giro si ritrovava addirittura in testa alla corsa con la HB4 contraddistinta dal #27, salvo vedersi costretto a chiudere in quarta posizione per un piccolo errore alla “Quercia”. Niente di particolarmente grave se non l’amarezza per un successo mancato in un week-end in costante crescita per Fanelli e per il Team QDP che ha piazzato anche in 6° posizione Danilo Marrancone, caduto nelle qualifiche del sabato perdendo un turno di prove ufficiali con gli inevitabili “straordinari” da parte del team per risistemare la HB4 ufficiale.

In classifica tra le due Bimota spicca la RSV Motor DR600 portata in pista dalla Scuderia Improve con Tommaso Lorenzetti in sella, lasciando in settima posizione Nicholas Stizza (GAPAM GP201 del Team Grillini) davanti alla debuttante Rossi Moto del Maranga condotta da Tommaso Totti. Nessun punticino utile per la classifica per Alessandro Andreozzi (FTR, ritirato) e per Gabriele D’Alessandro (Bimota, squalificato). Per tutti l’appuntamento è ora tra poche settimane all’Autodromo Nazionale di Monza. Campionato Italiano Moto2 2011 Misano Adriatico, Classifica Gara 01- Diego Ciavattini – G.P. Racing – G.P.D. Moto2 – 18 giri in 30’52.399 02- Mattia Tarozzi – Faenza Racing – Suter MMX – + 1.029 03- Federico D’Annunzio – Ioda Racing Project – Ioda FTR Moto M211 – + 1.127 04- Davide Fanelli – Team QDP – Bimota HB4 – + 1.176 05- Tommaso Lorenzetti – Scuderia Improve – RSV Motor DR600 – + 25.142 06- Danilo Marrancone – Team QDP – Bimota HB4 – + 30.262 07- Nicholas Stizza – Grillini Gapam Moto2 Team – Gapam GP201 – + 41.197 08- Tommaso Totti – Maranga WRM – Rossi Moto Moto2 – + 1’04.745 Servizio Fotografico: Antonio Inglese – Inglishphoto.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Fabio Quartararo festeggia 20 anni come miglior rookie

BSB Silverstone: Tarran Mackenzie in pole, Scott Redding 3°

Honda HRC in pista per preparare il National